Fabio Meschini – Immagini A Orologeria

Roma - 12/12/2014 : 23/12/2014

Galleria 291 Est mette in mostra l’inedita produzione di monotipia ad opera di Clockwork Pictures alias Fabio Meschini.

Informazioni

Comunicato stampa


Galleria 291 Est mette in mostra l’inedita produzione di monotipia ad opera di Clockwork Pictures alias Fabio Meschini.
Nello spazio espositivo, a partire dal 12 Dicembre sarà in mostra una selezione di monotipi e poster affiancati da disegni preparatori e pellicole, per raccontare tanto l’immaginario dell’autore quanto la tecnica serigrafica.
Il riutilizzo di un immaginario a volte surreale, a volte post-punk, da un lato sottolinea la fragilità e le instabilità delle convenzioni contemporanee, e dall’altro introduce, in ardui accostamenti e ironiche decontestualizzazioni, le allegorie postmoderne.
Queste le premesse al lavoro di Fabio Meschini, costruttore di immagini per vocazione


L’artista con “Immagini A Orologeria” presenta una mostra-merchandising di posters d’autore, in edizione limitata, oltre che di bozzetti, pellicole e monotipi. I gigposters, in una serie di produzioni autorizzate, si appropriano della sinergia tra arte grafica e musica, con la predilezione di Meschini per la sfera rock. Nella reiterata lettura del mezzo espressivo, è la pluralità di singoli elementi a costruire l’opera: una sintetica negoziazione di forme e contenuti che si delinea nel montaggio, nella sovrapposizione e nella scrittura per immagini.
La composizione grafica è sostanzialmente stratificata, tecnicamente per il ricorso al layer e concettualmente per le giustapposizioni, punti cardine di una nuova produzione di senso. Un costrutto articolato da un processo di manipolazioni e combinazioni di materia e informazione: “Il senso è sempre un fatto culturale”, affermava Roland Barthes.
Il progetto espositivo “Immagini A Orologeria” parallelamente coinvolge Galleria 291 Est, ovvero lo spazio espositivo, e Galleria 291 Inc, laboratorio di calcografia. Questa trasposizione palesa il dualismo tra produzione ed offerta, insinuandosi con un occhio di rilievo nel campo: l’approccio è pop, ma con l'intento che sia arte alta.


Fabio Meschini è nato a Roma nel 1972. Architetto, diventato costruttore di immagini per vocazione, rimbalza continuamente tra l'uso del mezzo fotografico e la necessità di superare il reale per mezzo di disegno e illustrazione.
Ha iniziato la carriera di graphic designer nel 1989, collaborando prevalentemente con case editrici e istituti di formazione.
Attualmente alterna la professione di trainer per conto di apple a quella di visual designer nel suo studio fotografia e illustrazione a Roma.