Fabio Grassi – Taste Tuscany

Tavarnelle Val di Pesa - 27/09/2013 : 13/10/2013

Un assaporare la magnifica terra di Toscana, e nel caso specifico del Chianti, attraverso la pittura di uno dei maggiori interpreti che questa regione ha saputo darci come autore di magnifici paesaggi.

Informazioni

  • Luogo: PALAZZO MALASPINA
  • Indirizzo: via del Giglio, 31 - località San Donato in Poggio - Tavarnelle Val di Pesa - Toscana
  • Quando: dal 27/09/2013 - al 13/10/2013
  • Vernissage: 27/09/2013 ore 17,30
  • Autori: Fabio Grassi
  • Curatori: Filippo Lotti, Roberto Milani
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: dal 27 al 29 settembre e dal 6 al 13 ottobre 2013 tutti i giorni 9.30/12.30 - 16.00/19.00; domenica solo orario mattutino.
  • Patrocini: Regione Toscana, Provincia di Firenze, Comune di Tavarnelle Val di Pesa

Comunicato stampa

TAVARNELLE VAL DI PESA. Nell’ambito della manifestazione Chianti d’autunno 2013 si inaugura la rassegna InChiantiere con una mostra personale di Fabio Grassi dal titolo evocativo: “Taste Tuscany”.
Un assaporare la magnifica terra di Toscana, e nel caso specifico del Chianti, attraverso la pittura di uno dei maggiori interpreti che questa regione ha saputo darci come autore di magnifici paesaggi.
Fabio Grassi nasce a Massa nel 1956 e si diploma all’Accademia delle Belle Arti di Carrara nel 1978

Oggi vive e lavora nella città natale ma ha nel cuore e nell’anima quel paesaggio tipico toscano del centro collinare della regione che, per molti, può essere definito “da cartolina” ma che in Grassi trova un forte significato simbolico.
Infatti l'opera di Fabio Grassi è un'intera metafora. Il paesaggio, e di conseguenza l'albero che lui ripropone in maniera quasi ossessiva, rappresenta la vita.
Considera "l'albero" l'unico degno abitante del pianeta che subisce in maniera passiva lo scorrere del tempo ed i "maltrattamenti" perpetuati dall'uomo. Testimone del tempo lui è lì a rinnovarsi, stagione dopo stagione, anno dopo anno; quasi una preghiera, un’eterna liturgia il rinascere ad ogni primavera così come avviene nelle stagioni della vita dell'uomo stesso.
Raffinato esecutore, Grassi, trasferisce in colui che guarda un suo dipinto una dolcezza d'animo e una serafica tranquillità.
Da quarant'anni presente sulla scena artistica contemporanea è stato testimone della Toscana come simbolo di eccellenza ma non solo, voluto dall'allora presidente del WWF Fulco Pratesi come testimonial della campagna di sensibilizzazione sulla salvaguardia degli alberi secolari.
Presente nelle più importanti collezioni pubbliche e private, una sua opera fa bella mostra di sé all'interno della collezione della pinacoteca regionale toscana di Palazzo Panciatichi.
La mostra verrà inaugurata venerdì 27 settembre alle ore 17.30 in uno degli edifici rinascimentali più prestigiosi della Toscana: Palazzo Malaspina (via del Giglio, 31), situato nel cuore del borgo medievale di San Donato in Poggio, nel comune di Tavarnelle Val di Pesa (Fi).
Circa quaranta opere che ripercorrono il lavoro di Grassi dal 2001 fino ai giorni nostri con le sue tecniche miste su tavola e disegni a grafite e matite colorate su cartoncino Shoeller.
L’esposizione, organizzata da Casa d’Arte San Lorenzo di San Miniato (Pi), è curata da Filippo Lotti e Roberto Milani con la collaborazione di Giada Rodani, FuoriLuogo – servizi per l’Arte e con l’associazione culturale “La Ruga” e vanta il patrocinio della Regione Toscana, della Provincia di Firenze e del Comune di Tavarnelle Val di Pesa.