Ezio Gribaudo – Grandi formati e altre partiture

Torino - 16/07/2015 : 15/10/2015

La Fondazione Giorgio Amendola di concerto con l’Associazione Carlo Levi organizza la mostra di uno dei maggiori artisti torinesi di fama internazionale, Ezio Gribaudo, celebrandone i quasi 70 anni di attività.

Informazioni

  • Luogo: FONDAZIONE GIORGIO AMENDOLA - ASSOCIAZIONE LUCANA IN PIEMONTE CARLO LEVI
  • Indirizzo: Via Tollegno 52 - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 16/07/2015 - al 15/10/2015
  • Vernissage: 16/07/2015 ore 18,30 su invito
  • Autori: Ezio Gribaudo
  • Curatori: Loris Dadam
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: lunedì - venerdì ore 10-12.30, 15.30-19.00 sabato, domenica e visite guidate su prenotazione
  • Patrocini: Regione Piemonte – Città di Torino Enti Promotori Fondazione Giorgio Amendola Associazione lucana in Piemonte Carlo Levi Presidente Prospero Cerabona

Comunicato stampa

La Fondazione Giorgio Amendola di concerto con l’Associazione Carlo Levi organizza la mostra di uno dei maggiori artisti torinesi di fama internazionale, Ezio Gribaudo, celebrandone i quasi 70 anni di attività



EZIO GRIBAUDO
Grandi formati e altre partiture
(Opere 1952 – 2015)

Si tratta di un viaggio attraverso la produzione dell’artista ad iniziare dai primi quadri giovanili ed in particolare quelli influenzati dall’espressionismo astratto, per passare ai ‘flani’ e ‘logogrifi’ degli anni ’60 e poi transitare negli anni ’70 con i ‘metallogrifi’, i ‘saccogrifi’, gli inchiostri tipografici oro e sabbia, gli ‘Atlanti’, e poi, negli anni seguenti, i ‘logogrifi’ in legno di tiglio, su stoffa, e la straordinaria serie ‘I teatri della memoria’ inaugurati alla fine degli anni ’90 e proseguiti fino ad oggi.
La Mostra presenterà in gran parte materiale inedito ed aspetti poco noti dell’artista, come una rappresentazione della morte di Rocco Scotellaro del 1953 e alcuni disegni di nudo di grandi dimensioni. Verrà riproposto il trittico ‘logogrifo’ della Biennale di Venezia del 1966.
Nella ‘Sala Levi’, ove è esposto in permanenza il grande Telero (m. 18x3) che Carlo Levi, in occasione dell’esposizione di Italia ’61, dedicò al mondo contadino della Basilicata, saranno esposte le tre tele di proprietà del Museo Nazionale del Risorgimento ove Gribaudo, nel 1964, illustra le Cinque Giornate di Milano, i Martiri di Belfiore e Pier Fortunato Calvi, creando, nel confronto fra le opere dei due artisti, uno spazio dedicato al loro impegno civile.