Everyday Heroes

Correggio - 18/04/2015 : 03/05/2015

Il progetto Everyday Heroes offre al pubblico nuovi punti di vista sulla lotta partigiana e le sue tracce nella cultura e nel territorio correggese.

Informazioni

Comunicato stampa

Il progetto Everyday Heroes che inaugurerà sabato 18 aprile alle ore 17.00 presso il Palazzo dei Principi, offre al pubblico nuovi punti di vista sulla lotta partigiana e le sue tracce nella cultura e nel territorio correggese. Lo fa attraverso un progetto fotografico di Giovanni Magnanini e un film prodotto dal gruppo umbro Zone Cultural Crossing.
Le due sezioni della mostra, strettamente connesse, offrono una lettura inedita sulla lotta di Liberazione. Il punto in comune è il valore del legame familiare. La testimonianza di quella cultura degli affetti che, spesso, scompare fagocitata dalla grande Storia

Quella Storia che santifica gli eroi nel momento della vittoria o del sacrificio, ma dimentica il tessuto relazionale in cui si sono formati e che gli sopravvive diventando la loro concreta eredità.
Negli scatti di Giovanni Magnanini si sviluppa il racconto silenzioso dei famigliari di alcuni dei partigiani attivi nel reggiano coinvolti nella Resistenza. Invitati a scegliere il luogo dello scatto, i congiunti hanno spesso individuato spazi ordinari, ma per loro evocativi. Nella sequenza delle immagini si crea così un legame diretto fra ricordo personale, storia, territorio. Qualcosa di tangibile per chi quelle strade le ha percorse, e nel tempo ne ha tramandate le storie. Ma anche per chi - pur non conoscendole - scopre indizi e ne ricostruisce, attraverso l'immagine fotografica, una propria versione. Ciascuna foto è corredata dalla scheda del combattente e da un breve testo descrittivo.
Il secondo punto di vista è offerto dal film Una chiara presa di posizione (Note per un film sui giorni d'afa). Prodotto e realizzato dal gruppo Z.one Cultural Crossing, è un progetto incentrato sui temi dell'identità e sui principi costitutivi delle comunità. Il gruppo umbro ha impiegato oltre due anni nella realizzazione del film. Il racconto ruota intorno alla città di Correggio (RE). Territorio rosso per antonomasia, ricco di storie partigiane e di segni - materiali e culturali - della Resistenza, esso diviene il teatro della crisi socio-politica del protagonista e di un paese intero. Il film rielabora creativamente scene e personaggi reali. Attraverso la coralità degli interventi, e con un linguaggio cinematografico non convenzionale, il film s'interroga sull'eredità e la funzione attuale dei numerosi cippi partigiani presenti sul territorio correggese, intorno ai quali ruotano tutte le voci. Nello sviluppo narrativo i cippi diventano i catalizzatori involontari di una crisi personale e collettiva. Delle ideologie. Del presente politico e morale. Ma anche la crisi di un individuo (ciascun individuo) messo di fronte alla tragedia della vita. All'inevitabilità della sua luttuosa conclusione, che sembrerebbe rendere inutili le passioni, la lotta, l'impegno.
Il film è stato totalmente autoprodotto da Zone Cultural Crossing.

Durante l’inaugurazione è presentato anche il catalogo della mostra di Giovanni Magnanini. Dopo la proiezione del film, gli autori e il curatore saranno presenti per rispondere alle eventuali domande del pubblico.


NOTE SUGLI AUTORI

Giovanni Magnanini nasce a Correggio nel 1967 dove vive tuttora. Da diversi anni conduce una ricerca sistematica sulle storie partigiane locali, anche grazie all'attivismo all'interno dell'A.N.P.I. A seguito di un master specialistico sulla fotografia, la sua ricerca diviene anche visiva. Il quotidiano, i personaggi e la vita correggese divengono nelle sue immagini un nuovo spazio di riflessione formale e sociale.

Z.one Cultural Crossing è un'associazione culturale nata a Magione (PG) nel 2008. Composta da curatori, filmaker, artisti, fotografi, antropologi, si sviluppa come un progetto stratificato, che mira alla produzione, promozione e valorizzazione della cultura contemporanea, e si propone, mediante ricerche multidisciplinari, come punto di interesse a livello internazionale, ma anche quale sostegno per le realtà territoriali, nell'ambito delle arti visive, della didattica, del cinema, dell'architettura ecc. Attualmente i suoi membri sono: Maurizio Coccia, Mara Predicatori, Lorenzo Dogana, Riccardo Dogana, Matilde Martinetti, Luigi Bufoli, Giorgio Lupattelli.


SCHEDA TECNICA DEL FILM
Titolo: Una chiara presa di posizione (Note per un film sui giorni d'afa)
Durata: 31 min.
Produzione: Associazione Z.ONE Cultural Crossing
Regia: Lorenzo e Riccardo Dogana
Soggetto e sceneggiatura: Maurizio Coccia
Fotografia e audio: Riccardo e Lorenzo Dogana
Montaggio: Riccardo Dogana
Produzione esecutiva: Mara Predicatori