Essenziale: le nuove opere entrate nella collezione di nctm e l’arte

Milano - 02/04/2022 : 02/04/2022

In occasione dell’Art Week milanese, nctm e l’arte presenta, nella sede dello Studio legale ADVANT Nctm, le opere entrate a far parte della collezione grazie all’impegno profuso negli ultimi anni.

Informazioni

  • Luogo: NCTM STUDIO LEGALE
  • Indirizzo: via Agnello, 12 - 20121 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 02/04/2022 - al 02/04/2022
  • Vernissage: 02/04/2022 ore 10-13
  • Curatori: Gabi Scardi
  • Generi: serata – evento

Comunicato stampa

In occasione dell’Art Week milanese, nctm e l’arte presenta, nella sede dello Studio legale ADVANT Nctm, le opere entrate a far parte della collezione grazie all’impegno profuso negli ultimi anni.



In un momento storico di forte criticità, che ha investito anche il mondo della cultura e dell’arte, nctm e l’arte nel biennio 2020-2021 ha infatti scelto di rivolgersi agli artisti visivi italiani o residenti in Italia focalizzati su tematiche rivelatesi cruciali alla luce degli eventi che il mondo stava attraversando





Gli autori delle opere recentemente entrate in collezione e ora visibili presso lo Studio sono: Camilla Alberti, Atelier dell’Errore, Fabrizio Bellomo, Francesco Bertocco, Rossella Biscotti, Raffaella Crispino, Binta Diaw, Linda Fregni Nagler, Riccardo Giacconi, Rachele Maistrello, Francesca Marconi, Elena Mazzi, Effe Minelli, Margherita Moscardini, Raziel Perin e Marco Maria Zanin.

Le opere, realizzate con linguaggi e media diversi, sono state scelte per la rilevanza della ricerca sottesa, per la pregnanza dei temi di riferimento e per la capacità di collocarsi in un tempo determinato.

Presso lo Studio saranno anche visibili alcune delle opere già precedentemente entrate a far parte di nctm e l’arte. Tra gli autori: Mirosław Bałka, Francesco Bertelè, Paola Di Bello, Pieter Hugo, Adelita Husni Bey, Maria Mulas, Zineb Sedira, Marinella Senatore e Kiki Smith.



Con le loro sollecitazioni queste opere sono entrate a far parte di ambienti professionali, integrandosi in spazi di uso quotidiano partendo dall’idea che esista una relazione tra capacità innovative e partecipazione culturale.