Ernesto Tatafiore – Masaniello o’calamaro

Napoli - 07/12/2019 : 07/12/2019

Grande scultura “Masaniello o’calamaro”, che Ernesto Tatafiore ha donato alla Fondazione FOQUS.

Informazioni

Comunicato stampa

Alla presenza del Maestro Ernesto Tatafiore, della Presidente della Fondazione FOQUS Rachele Furfaro e dell’Assessore alla Cultura del Comune di Napoli Eleonora De Majo, sabato 7 dicembre, alle ore 18, nella prima corte della Fondazione FOQUS, ai Quartieri Spagnoli di Napoli, sarà inaugurata la grande scultura “Masaniello o’calamaro”, che Ernesto Tatafiore ha donato alla Fondazione FOQUS



“Masaniello ‘o calamaro” è una grande scultura, alta quasi 5 metri: un tronco di cono in ferro che richiama la forma di un vulcano, lungo le cui pendici nuotano verso l’alto dei piccoli pesci gialli e sul cui cratere campeggia un grande calamaro anch’esso giallo.
Nello stile leggero e profondo amato dall’artista, Masaniello (il personaggio storico fu pescatore e pescivendolo, capopopolo di Piazza Mercato che guidò la rivolta contro l’eccessiva tassazione spagnola ai danni della povera gente) è raffigurato come un calamaro, capo rivoluzionario di un branco di pesci che dal basso salgono verso l’alto del cratere, a raggiungere l’alto.
Una serie di disegni originali di Tatafiore illustrano un cartonato che sarà donato all’inaugurazione della grande scultura che troverà sede ai Quartieri Spagnoli.

L’opera di Tatafiore sarà installata nella prima corte della Fondazione Quartieri Spagnoli grazie al sostegno del progetto “Cultura Crea” di Invitalia.
La grande scultura “Masaniello ‘o calamaro” andrà ad arricchire la collezione di arte pubblica contemporanea che si sta formando a FOQUS, che già espone opere di Mimmo Paladino, Michelangelo Pistoletto, Blu&Joy, Umberto Manzo, Josè Molina.

Il pubblico potrà ammirare “Masaniello ‘o calamaro” nel grande edificio di via Portacarrese dal 7 dicembre ogni giorno, negli orari di apertura della Fondazione (www.foqusnapoli.it).