Eracle Dartizio – Pozzanghere

Milano - 02/07/2014 : 23/07/2014

Premio Arte Laguna e Fonderia Artistica Battaglia presentano l’opera creata durante il periodo di residenza in fonderia a Milano.

Informazioni

Comunicato stampa

Inaugura mercoledì 2 luglio alle ore 18, la mostra dedicata ai lavori dell’artista Eracle Dartizio creati durante il periodo di residenza presso la Fonderia Artistica Battaglia di Milano.

Il giovane artista della provincia milanese è stato individuato da Battaglia tra oltre duecento progetti creativi candidati per la residenza d’artista nell’ambito dell’8° Premio Arte Laguna. La scelta è ricaduta su Eracle Dartizio per il potenziale del suo progetto, un potenziale racchiuso nella capacità di metamorfosi delle sue forme quasi grezze, che si trasformano nei vari passaggi materici della fusione a cera persa



La mostra che inaugura il prossimo mercoledì e rimarrà aperta fino al 23 luglio, esporrà Pozzanghere una serie di sculture di dimensioni ridotte che lavorano sulla ripetizione di una forma simile e dissimile, appunto le pozzanghere.

Nasce nel 2013 la collaborazione tra il Premio Arte Laguna e la storica fonderia milanese per offrire l’opportunità ad uno degli artisti partecipanti al concorso internazionale, di trascorrere un mese di formazione e creazione presso i laboratori di fusione a cera persa nel cuore di Milano.
Il link con il Premio Arte Laguna si inserisce in un progetto più ampio che la Fonderia ha deciso di intraprendere dallo scorso anno, collaborando con diverse realtà al fine di promuovere e trasmettere l’antica tecnica della lavorazione del bronzo, dai Maestri ai giovani artisti. Il tutto in uno spazio in cui si respira la storia, in cui sono state create le opere di alcuni dei più grandi artisti internazionali come Arnaldo Pomodoro e Giovanni Penone.


ERACLE DARTIZIO (Vaprio D’Adda, Milano - 1989) Vive e lavora a Monza.
www.eracledartizio.com
OPERA: Le pozzanghere sono una serie di sculture di dimensione ridotta realizzate in argilla. Lavorano sulla ripetizione di una forma simile e dissimile caratterizzata da geometrie solide impastate su se stesse dal colpo di un martello. La poetica di pozzanghere deriva dalla morfologia urbana della bassa Brianza, dove porzioni più o meno grandi di umanità ristagnano separate dai campi e collegate tra loro da un'unica strada provinciale.