Prima edizione di una rassegna culturale articolata in incontri, performance, ibridazioni artistiche e intellettuali sul filo dell'equilibrismo letterario.

Informazioni

Comunicato stampa

Il 16, 17, 18 marzo 2012 Verona diventa un libro aperto alla cultura
Equilibrismi, tre giorni di eventi sul filo del discorso
Arte, musica, teatro, dibattiti: il testo come pretesto per incontrarsi
e leggere la città con occhi nuovi


_Verona, 5 marzo 2012_
Appuntamento dal 16 al 18 marzo prossimi a Verona, nello spazio Santa Maria in Chiavica con Equilibrismi, prima edizione di una rassegna culturale articolata in incontri, performance, ibridazioni artistiche e intellettuali sul filo dell'equilibrismo letterario



Verona è città letteraria, non si contano gli scrittori che dalle mura scaligere hanno tratto ispirazione; eppure questa peculiarità si nasconde quasi pudicamente nel suo animo, sovrastata com'è dai grandi eventi teatrali dell'Arena e del Teatro Romano o dalle fiere tematiche stagionali. Equilibrismi farà riscoprire alla città questa sua vocazione esplorandola attraverso diverse chiavi di lettura: dibattiti, musica live, reading di testi, e poi ancora performance di arti come la fotografia, la calligrafia e il teatro... Discipline che dalla scrittura, dai libri e dall’interpretazione creativa dello story-telling traggono linfa vitale.

La manifestazione è organizzata dall'associazione culturale Dèsegni di Verona, in collaborazione con Gramazio adv Atelier della Comunicazione, e realizzato anche grazie al contributo di Sparkasse Cassa di Risparmio e Amia Verona SpA.

Pierluigi Grigoletti, architetto e presidente di Dèsegni racconta così la genesi della nuova iniziativa: “Abbiamo pensato a un evento legato non tanto a chi della letteratura ha fatto una professione, ma a chi dalla lettura trae nutrimento... ai lettori appunto. Per loro, anzi per noi lettori abbiamo realizzato una rassegna, non un festival o una fiera. Un evento che parla di libri cercandone le infinite connessioni con l'arte in tutte le sue accezioni. La chiesa che ospiterà Equilibrismi, non più adibita a culto, conserva tutta la sua sacralità e rimanda al raccoglimento che c'è in ciascuno di noi quando prendiamo in mano e apriamo un libro; questo gesto naturale ha accompagnato tutta l'ideazione dell'evento, dalla scelta dei protagonisti a quella dell'allestimento, semplice e contemplativo, adatto alla riflessione ma anche allo scambio culturale”.



Tre giorni di Equilibrismi, oltre 15 diversi appuntamenti.
Protagonisti della cultura, dell’arte, giornalisti, scrittori e anche semplici lettori utilizzeranno dunque il libro come fosse un’asta per camminare in equilibrio su un ideale "filo del discorso" che legherà fra loro divagazioni culturali in territori dai confini mobili.
Fra le oltre 15 diverse iniziative in cartellone spiccano alcuni momenti di particolare richiamo, rivolti a un pubblico trasversale sia per interessi, che per età:

-Venerdi 16 marzo vedrà il suo clou nel reading musicale e calligrafico del testo di Raymond Queneau "Esercizi di stile" a cura di Isabella Dilavello, Laura Toffaletti e Niccolò Sorgato e nel recital "Mare Morto" in dieci canzoni”, racconto sonoro del famoso romanzo di Jorge Amado, con la voce di Claudia Bidoli accompagnata da Claudio Moro.
- Il pomeriggio di Sabato 17 marzo sarà interamente dedicato alla tavola rotonda “Nel segno del corpo. Dal corpo segnato al corpo insignito di significati”, momento di analisi su come il corpo, attraverso i suoi segni visibili e invisibili, diventi esso stesso libro di testo sul quale leggere la realtà e studiarne le molteplici sfumature.
- Domenica 18 marzo, dopo le Letture per grandi e bambini a cura di Margherita Sciarretta, accompagnata dai musicisti Fabio Vidali e Alioune Biaye, scopriremo le nuove frontiere della narrativa digitale con Michelangelo Agostinetto di Studio Elastico che racconterà com’è nata la versione interattiva di una delle favole più amate di sempre: Pinocchio.

Book with Body: Marco Ambrosi fotografa le emozioni della lettura e dei lettori.
Fil rouge di Equilibrismi sarà “Book with Body” il nuovo progetto del fotografo Marco Ambrosi,
una sorta di racconto scritto per immagini degli infiniti rapporti che i lettori instaurano con i testi.
Passione, insofferenza, diffidenza, soggezione... sono solo alcune fra le possibili emozioni che un libro suscita nel lettore: ciascuno vive le sue in modo del tutto personale. Ambrosi propone una sorta di lettura collettiva di tali sentimenti, per cui la narrazione dello scatto, ovvero quale libro portare con sè davanti all’obiettivo e soprattutto in che posa e in quale contesto farsi ritrarre, verrà concordato in anticipo sul gruppo Facebook “Book with Body”, dove sarà possibile contattare l’autore e definire insieme a lui ogni dettaglio, fino al click finale.









L’allestimento dello spazio Santa Maria in Chiavica
Coerente con l’idea di fondo della manifestazione sarà anche l’allestimento della suggestiva ex Chiesa Santa Maria in Chiavica, curata dagli architetti e dagli scenografi di Dèsegni. La navata centrale sarà il luogo dell'ascolto, ma anche dello scambio di idee, proprio come avveniva negli archetipi delle basiliche romane; l'altare sarà il luogo della celebrazione, dove il fotografo Marco Ambrosi rappresenterà con i suoi scatti l'anima del Lettore; le navate laterali, defilate e nascoste dalle colonne, i luoghi del convivio, dove sarà possibile leggere e scambiarsi libri con il Book Crossing, fare colazione o prendere un aperitivo all’Equilibar - Caffè Letterario, comodamente adagiati sopra uno dei pouf artigianali realizzati con materiali di recupero.

L'ingresso a tutti gli eventi di Equilibrismi è libero e gratuito. Maggiori informazioni sui protagonisti, compreso il programma completo e dettagliato della manifestazione, sono disponibili sul sito
www.equilibrismi.it


Per approfondimenti, richiesta di fotografie, interviste e contatti con gli organizzatori:
Ufficio Stampa di Equilibrismi - Valentina Gramazio
mob_ 347/0496034
[email protected]
skype_valecopy


/////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////
Dèsegni è un’associazione culturale con sede a Verona fondata nel giugno 2011 da un gruppo di amici, architetti, fotografi e artigiani e conta attualmente una dozzina di soci attivi e un centinaio di sostenitori. La sua finalità principale è promuovere l'arte in tutte le sue accezioni, l’architettura e l'ambiente, valorizzando luoghi, professionalità e individui attraverso iniziative culturali a sfondo sociale. www.desegni.it

/////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////
Gramazio adv è l’atelier della comunicazione fondato nel 1998 da Valentina Gramazio, copywriter e giornalista pubblicista. Lo studio opera in tutto il nord Italia ed è specializzato in advertising, scrittura creativa, brand naming e relazioni pubbliche. www.gramazioadv.com