Enrico Corte / Andrea Nurcis – Excerpta

Spoleto - 16/12/2017 : 18/03/2018

Il Comune di Spoleto e Palazzo Collicola Arti Visive presentano EXCERPTA, la più ampia e articolata mostra mai realizzata da Enrico Corte e Andrea Nurcis, artisti tra i più inclassificabili, sperimentali e visionari del panorama italiano contemporaneo.

Informazioni

  • Luogo: PALAZZO COLLICOLA ARTI VISIVE - MUSEO CARANDENTE
  • Indirizzo: Piazza Collicola, 1, 06049 - Spoleto - Umbria
  • Quando: dal 16/12/2017 - al 18/03/2018
  • Vernissage: 16/12/2017 ore 11.30
  • Autori: Andrea Nurcis, Enrico Corte
  • Curatori: Gianluca Marziani
  • Generi: arte contemporanea, doppia personale
  • Orari: dal mercoledì al lunedì 10.30 - 13.00/15.00 - 17.30 Martedì chiuso APERTURA STRAORDINARIA martedì 26 dicembre 2017 martedì 2 gennaio 2018 10.30 - 13.00/15.00 - 17.30 Chiuso 25 dicembre e 1 gennaio PIANO MOSTRE - Mostre di Corte, Nurcis, Viaggiatori della Flaminia domenica 17 dicembre e da giovedì 21 dicembre 2017 a domenica 7 gennaio 2018 aperto tutti i giorni 10.30 - 13.00/15.00 - 17.30 Chiuso 25 dicembre e 1 gennaio Palazzo Collicola Arti Visive - collezioni permanenti e temporanee sabato 16 dicembre 2017, in occasione dell'inaugurazione delle mostre temporanee invernali, sarà aperto con orario continuato dalle ore 10.30 alle ore 18.
  • Biglietti: Intero - € 6.50 Ridotto - € 4.00 (dai 15 ai 25 anni) Gratuito fino a 14 anni

Comunicato stampa



A cura di Gianluca Marziani
.

Il Comune di Spoleto e Palazzo Collicola Arti Visive presentano EXCERPTA, la più ampia e articolata mostra mai realizzata da Enrico Corte e Andrea Nurcis, artisti tra i più inclassificabili, sperimentali e visionari del panorama italiano contemporaneo. E’ la prima volta che il Piano Nobile e il Piano Mostre vengono utilizzati per una singola mostra che intreccia linguaggi, tematiche, concetti e forme narrative. Un progetto che rompe il perimetro delle categorie e dei generi canonici, impossibile da classificare nei soliti schemi linguistici

Un viaggio tra opere che sono catalizzatori detonanti, oggetti alchemici e misteriosi, moltiplicatori di senso che sfidano la retorica degli immaginari popolari, dei prodotti edulcorati, dei modi compromissori.

Enrico Corte e Andrea Nurcis, entrambi nati a Cagliari, esordiscono all’inizio degli anni Ottanta nel capoluogo sardo. Dopo essersi trasferiti a Roma nel 1991, hanno maturato un modus iconografico che li ha resi un’entità misteriosa, sfuggente, spesso indecifrabile. Nel 2009 hanno trasferito i loro studi nella campagna ravennate, dove operano in un laboratorio artistico che permette lo sviluppo di progetti su larga scala. La mostra presenta due percorsi antologici individuali, oltre ad un buon numero di opere firmate a quattro mani, secondo un modello operativo che da sempre li vede agire con questa doppia natura. Un processo anomalo in cui la convivenza decreta reciproche influenze e comuni appartenenze, al punto da fondersi creativamente su alcune visioni specifiche.

La mostra a Palazzo Collicola Arti Visive si distribuisce come un viaggio randomico negli spazi arredati del Piano Nobile e nelle zone bianche del Piano Mostre. Non un consueto percorso cronologico o tematico ma una germinazione spontanea negli ambienti, un insieme di apparizioni che somigliano al cammino dentro un bosco autunnale, quando si incontrano piante di varia tipologia senza un apparente ordine prestabilito.

La terza via dell’arte. Intervista a Enrico Corte e Andrea Nurcis

Parola ai due protagonisti della mostra allestita a Palazzo Collicola, a Spoleto. Non un duo, ma due entità complementari, che fanno tesoro delle loro differenze.