EneganArt – Faces

Firenze - 12/11/2015 : 30/11/2015

Dopo quasi cinque mesi di concorso, il progetto “Faces” giunge al suo culmine. Tutte le 48 opere finaliste saranno esposte presso la Sala della Musica dell’ex Tribunale di Piazza San Firenze.

Informazioni

  • Luogo: EX TRIBUNALE DI FIRENZE
  • Indirizzo: Piazza San Firenze - Firenze - Toscana
  • Quando: dal 12/11/2015 - al 30/11/2015
  • Vernissage: 12/11/2015
  • Generi: arte contemporanea, collettiva

Comunicato stampa

FIRENZE, 12 NOVEMBRE 2015 – Dopo quasi cinque mesi di concorso, il progetto “Faces” giunge al suo culmine. Da giovedì 12 a lunedì 30 novembre tutte le 48 opere finaliste saranno esposte presso la Sala della Musica dell’ex Tribunale di Piazza San Firenze.
Il progetto, promosso e sviluppato da EneganArt ed in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti, si è sviluppato in due filoni: un Concorso nazionale d’arte e la prima edizione della Biennale dei giovani artisti dell’Accademia di Belle arti di Firenze

Gli artisti che hanno presentato le opere sono stati più di 400 in tutta Italia e alla fine, dopo le decisioni della Giuria tecnica, sono rimasti in 48 – 24 dal Concorso nazionale e 24 dalla Biennale dei giovani artisti -.

Durante tutto il periodo di esposizione, il pubblico delle Mostre potrà inoltre assegnare una menzione speciale all’opera preferita esprimendo un voto durante la visita. La più votata della giuria popolare riceverà un premio in denaro di 500 Euro. Tutte le opere vincitrici rimarranno nella disponibilità di EneganArt e inserite nella Collezione Enegan Art.

Morad Giacomelli, Responsabile Marketing di Enegan, afferma: “Questa iniziativa di EneganArt non rappresenta solo una mostra ma un rilancio di attività sotto diverse prospettive. Per noi ha un significato particolare perché la nostra azienda nasce proprio a Firenze e si sviluppa in tutta Italia e noi puntiamo a realizzare il percorso inverso, un’iniziativa nazionale che ha come fulcro il capoluogo toscano”. Giacomelli poi si sofferma sull’importanza di dare una possibilità ai giovani: “Per noi di Enegan è fondamentale poter dare l’opportunità di emergere a dei giovani di talento, che finora non ci sono ancora riusciti. Io stesso ricopro un ruolo di responsabilità nonostante abbia solamente 25 anni e questo fa capire come l’azienda punti concretamente a figure giovani. Ovviamente questa è solo la prima edizione, per quanto ci riguarda speriamo che sia il Concorso che la Biennale rappresentino un ciclo duraturo negli anni”.

Queste le parole della Vicesindaca del Comune di Firenze, Cristina Giachi: “Firenze aspira a diventare una delle sedi più importanti per i giovani artisti – ha dichiarato la vicesindaca e assessora all'educazione Cristina Giachi – la vena della nuova creatività, quella che scorre tra le pieghe e i risvolti delle nostra città, affiorerà sicuramente nella mostra temporanea che si apre oggi. Il nostro obiettivo è quello di agevolare e accompagnare il sogno dei giovani artisti nella libertà di espressione, per rendere più ricca e più bella la nostra città”.

Così Ileana Mayol, ideatrice e coordinatrice del progetto: “Il progetto EneganArt nasce dal desiderio di contribuire allo sviluppo e alla crescita degli Artisti nel nostro paese. La nostra idea infatti è stata quella di selezionare e mettere insieme un gruppo di opere che possano essere godute non solo dai componenti della nostra azienda, bensì da tutta la collettività. A tal proposito una delle finalità principali sarà quella di creare una nostra collezione, non destinata a rimanere immobile nel tempo, ma nata per essere «itinerante», una collezione aperta all’innovazione e all’internazionalità che ci consenta di organizzare mostre ed eventi in città e spazi espositivi sempre diversi. EneganArt rappresenta una possibilità utile a spronare la creatività e l’ingegno. Questo è l’obiettivo da noi perseguito. Da questi presupposti abbiamo pensato ad un concorso rivolto non solo ai giovani ma a tutti coloro che lavorando sul territorio nazionale si sono sentiti in grado di partecipare”.

Grande soddisfazione da parte del professore Eugenio Cecioni, direttore dell’Accademia di Belle Arti di Firenze: “La Direzione dell’Accademia di Belle Arti di Firenze saluta con soddisfazione l’apertura della Biennale Enegan per le Accademie, e il Concorso che la seguirà: queste segnano un momento di nuovo mecenatismo per l’arte contemporanea, un momento in Italia quasi inedito, e perciò della più grande rilevanza. La Società Enegan ha prodotto per intero la mostra che si va ad inaugurare, in stretta collaborazione con il Comune di Firenze che ha generosamente messo a disposizione per l’Accademia gli spazi prestigiosi dell’ex Oratorio di San Filippo Neri in Piazza San Firenze. Le opere per la Biennale dei giovani autori dell’Accademia sono state attentamente selezionate dal Prof. Mauro Pratesi, mentre quelle per il Concorso sono state scelte da una commissione allargata, di cui hanno fatto parte anche i Professori della nostra Istituzione: oltre a Pratesi, Carlo Falciani e Cristina Frulli”.