Emilio Rizzo – Storia del cavallo beige

Bologna - 21/12/2011 : 24/12/2011

Ultimo appuntamento che completa le esposizioni: mercoledì 21 dicembre verrà presentata l’animazione video “Storia del cavallo beige” di Emilio Rizzo che sarà presente in video collegamento.

Informazioni

Comunicato stampa

“CON LA CULTURA NON SI MANGIA!”
“Con la cultura non si mangia!” è la rassegna di mostre sul cibo e la sostenibilità, che espone i 14 selezionati del concorso omonimo. Ultimo appuntamento che completa le esposizioni: mercoledì 21 dicembre verrà presentata l’animazione video “Storia del cavallo beige” di Emilio Rizzo che sarà presente in video collegamento.
Le mostre di arte contemporanea attraverso media come la fotografia, il video e l’installazione, riflettono, provocano, e indagano sui grandi temi attraverso cose semplici come ciò che mangiamo




21 dicembre - “Storia del cavallo beige” di Emilio Rizzo
Video installazione

“Ah amici miei, questa è la storia del cavallo beige che era beige come un fagiolo, e che era destinato ad essere mangiato come un fagiolo beige, ma quando arrivò il turno del cavallo beige, il cavallo beige non stette ad aspettare la fine del racconto, ma si andò a cercare un altro racconto.
Al momento cerca ancora un racconto, dove possa essere un cavallo beige, senza che nessuno esiga che smetta di esserlo o che cambi colore.”


Esortato a dire solo la verità e nient’altro che la verità, l’individuo in questione dichiara di chiamarsi Emilio Rizzo, nipote del vecchio Minicuccio e di donna Immacolata nato tra le montagne del centro Europa una notte del mese di Giugno del 1981

www.emiliorizzo.com


14 ESPOSIZIONI D'ARTE SUL CIBO E LA SOSTENIBILITA'

Le mostre, iniziate il 21 settembre, si concludono il 21 dicembre.
A seguire, il giorno 22 dicembre verrà reso noto il vincitore del concorso “Con la cultura non si mangia!” scelto dal comitato scientifico composto da Nadia Antonello, curatrice per La Pillola, Ilenia Gamberini, responsabile relazioni pubbliche per La Pillola, Julia Draganovic e Claudia Löffelholz, Roberto Daolio, Eva Marisaldi e Mili Romano. All’artista verrà data la possibilità di esporre in un evento inserito nel circuito Off di Art First.

SOGGETTI PROPONENTI
La Pillola
è un’associazione culturale che si occupa di promozione sociale e sostenibilità ambientale, attraverso attività di progettazione e realizzazione di eventi artistici e culturali; attività di aggregazione e condivisione etica delle risorse; promozione e valorizzazione del territorio. La Pillola vuole contribuire a rendere la cultura un progetto condiviso da fasce sempre più ampie della società, collaborando con istituzioni e privati sensibili alla valorizzazione delle risorse naturalistiche ed artistiche locali.
Nadia Antonello
è un'artista del collettivo Antonello Ghezzi.