Emanuele Luzzati – Vita colore fiabe

Ferrara - 27/04/2014 : 27/07/2014

Saranno esposte numerose opere tra illustrazioni originali, bozzetti, tavole, ma anche teatrini dipinti a mano, fotografie e ceramiche del maestro e provenienti dall’archivio del Museo Luzzati di Genova.

Informazioni

  • Luogo: MEIS - MUSEO NAZIONALE DELL'EBRAISMO ITALIANO E DELLA SHOAH
  • Indirizzo: Via Piangipane, 81 - Ferrara - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 27/04/2014 - al 27/07/2014
  • Vernissage: 27/04/2014 ore 10
  • Autori: Emanuele Luzzati
  • Curatori: Sergio Noberini, Michela Zanon
  • Generi: arte contemporanea, personale, disegno e grafica
  • Orari: Martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, domenica dalle ore 10.00 alle ore 18.00 In occasione della festa di Shavuoth, mercoledì 4 e giovedì 5 giugno, chiuso Aperture straordinarie Domenica 27 aprile dalle ore 10.00 alle ore 21.00; da lunedì 28 aprile a giovedì 1 maggio dalle ore 10.00 alle ore 20.00; lunedì 2 giugno dalle ore 10.00 alle ore 18.00
  • Email: comunicazione@museoluzzati.it

Comunicato stampa

La Fondazione Museo Nazionale dell'Ebraismo Italiano e della Shoah - MEIS è lieta di invitarLa all'inaugurazione della mostra VITA, COLORE, FIABE Il mondo ebraico di Emanuele Luzzati.
A cura di Sergio Noberini, Direttore del Museo Luzzati di Genova e Michela Zanon, Direttore del Museo Ebraico di Venezia e membro del Comitato Scientifico della Fondazione MEIS; la mostra è realizzata in collaborazione con il Museo Luzzati (Genova).
Inaugura al Meis di Ferrara, Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah nell’ambito della Festa del Libro Ebraico in Italia domenica 27 aprile 2014 alle ore 10.00 la mostra VITA, COLORE, FIABE

Il mondo ebraico di Emanuele Luzzati. Saranno esposte numerose opere tra illustrazioni originali, bozzetti, tavole, ma anche teatrini dipinti a mano, fotografie e ceramiche del maestro e provenienti dall’archivio del Museo Luzzati di Genova.
La mostra ripercorre l'opera di Emanuele Luzzati e in particolare i temi la sua produzione a tema ebraico, soggetto caro e ricorrente della ben nota attività dell'artista genovese nei diversi campi in cui è stato maestro: dall’illustrazione alla scenografia, dalle arti applicate alla produzione di film d'animazione.
Nel corso della sua carriera Luzzati ha realizzato più di cinquecento scenografie per Prosa, Lirica e Danza nei principali teatri italiani e stranieri, ha illustrato e scritto diversi libri dedicati all’infanzia, eseguito svariati pannelli, sbalzi ed arazzi e ha prodotto film d'animazione per cui, in due casi, è stato candidato agli Oscar.
Curata da Sergio Noberini, direttore del Museo Luzzati di Genova e Michela Zanon, del Comitato Scientifico del MEIS, la mostra si articola attorno a tre diverse sezioni: Vita, Colore, Fiabe.
Vita, perché il mondo ebraico è vitale e gli ebrei italiani lo testimoniano quotidianamente nello scorrere degli anni festeggiando con partecipazione le diverse fasi della vita e del calendario ebraico che Luzzati ha saputo raccontare con gioia e freschezza, ad esempio nelle grandi scenografie rappresentanti il matrimonio, la sukkah e il Seder di Pesach e nelle illustrazioni per l'Hagaddah di Pesach.
Colore, perché il mondo che il Maestro racconta è vorticosamente animato da tinte rutilanti, come nelle tavole originali del film d'animazione Jerusalem (1991), e che sembrano permanere anche quando lavora in monocromia basti vedere le immagini realizzate per le illustrazioni dei libri presenti in mostra, tra le altre il Golem e Le distese del cielo. La storia del Baal Shem Tov di Isaac B. Singer, Il Fabbricante di specchi di Primo Levi.
Fiabe perché che si tratti di storia, leggenda o racconto biblico, la dimensione è sempre quella fiabesca. Una narrazione che troviamo anche nella produzione degli spettacoli teatrali quali la Lea Lebovitz, il Dibbuk e il Golem dove materiali semplici e utilizzati quotidianamente vengono rielaborati quasi magicamente in ambienti di trasfigurazione fantastica.
La curatrice Michela Zanon si augura che “ogni persona, adulto o bambino, percorrendo la mostra, sappia lasciarsi coinvolgere da queste fiabe dipinte e che anche tramite queste possa accostarsi al mondo ebraico così come Lele Luzzati lo ha voluto raccontare, trovando una propria chiave d'accesso per comprenderne un pochino di più i valori fondamentali “
La mostra è promossa dalla Fondazione Museo Nazionale dell'Ebraismo Italiano e della Shoah - MEIS, curata dal Museo Luzzati/Nugae ed è realizzata con il contributo della Regione Emilia Romagna, il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo (MiBACT), della Regione Emilia Romagna, della Provincia e del Comune di Ferrara, dell'Università degli Studi di Ferrara, dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane (UCEI) e della Comunità Ebraica di Ferrara.