Emanuela Battista / Roberto Scarpone – Imprinting…

Torino - 05/11/2016 : 10/12/2016

Due filosofie di lavorare la materia prima trasformandola in “arte”.

Informazioni

  • Luogo: PAOLA MELIGA GALLERY
  • Indirizzo: Via Maria Vittoria 46/D 10123 - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 05/11/2016 - al 10/12/2016
  • Vernissage: 05/11/2016 ore 19
  • Autori: Emanuela Battista, Roberto Scarpone
  • Generi: arte contemporanea, doppia personale
  • Orari: dal mercoledì al sabato ore 11,00/13,00 – 16,00/19,00 Domenica, Lunedì e Martedì chiuso.

Comunicato stampa

“Imprinting”
Due filosofie di lavorare la materia prima trasformandola in “arte”.
La Terra ed il Legno che sapientemente lavorate danno origine a quella simbiosi speciale che avviene tra l'artista e la materia che lavora, che plasma.
Un vero e proprio percorso di scoperta che ha come scopo quello di esplorare differenti modalità di contatto con la materia e poi l'arte.
La scultura è lo specchio dell'artista e dunque il suo riflesso


Il legame si sviluppa così come in natura nel "periodo sensibile"; il momento in cui si instaura un rapporto di simbiosi tra un essere vivente che esce dal suo guscio e la prima figura che appare ai suoi occhi.
Porcellana:
L imprinting da un lato studia l'approccio tra l'artista e la materia; dall'altro si concentra sulla sperimentazione della porcellana utilizzando tecniche classiche in modo innovativo.
La porcellana è materia nobile e pura, necessita di una madre che la avvolga tra le sue mani e la guidi verso una forma.
L'incontro tra la porcellana e l'artista è un mezzo di espressione che lentamente diviene un linguaggio di comunicazione poetico e contemporaneo.
L'artista percepisce nella materia tutta la sua natura, la sua plasticità, la sua iniziale debolezza e la sua forza dopo il fuoco.
Dopo averla accarezzata e modellata la rende sua e la integra in sé come una "madre modello" per una sua creatura.
Legno:
Imprinting..per Roberto Scarpone è “prendere forma”: il gesto di raccogliere e trovare forme di legno in natura, resti di alberi antichi che hanno subito tutte le intemperie del tempo del fuoco e dell'acqua del freddo del gelo...Roberto crea il suo rapporto intimo/personale con ulteriori impronte; incidendo le tracce della loro crescita e rimodellandone le superfici cambiandole al tatto senza mai alterarne le forme.
Questo è il suo originale imprinting sul “già creato.”




BIO:
Emanuela Battista
Emanuela Battista è nata a Terracina nel 1974. Sin dall'adolescenza, seguendo la propria inclinazione, ha iniziato a frequentare corsi di pittura. Terminati gli studi si è trasferita a Roma, si è iscritta all'Accademia di cultura "Pantheon", specializzandosi in "Interior Design" ed ha iniziato un lungo e ampio percorso formativo sia in Italia che in Svizzera.
Al suo ritorno in Italia, nel 2004, si è dedicata esclusivamente al mondo della ceramica, frequentando con grande passione corsi di modellazione e decorazione, presso importanti Maestri, riguardanti sia le tecniche tradizionali che Raku.
Oggi vive a Sperlonga e le sue Creazioni sono il punto di incontro tra la tecnica in continua sperimentazione e perfezionamento e l'ispirazione originata dall'ambiente marino che la circonda.

Roberto Scarpone
Artista scultore ligure
Autodidatta, frequenta corsi di ceramica presso laboratorio Casa Museo Mazzotti Albissola Marina (Sv), Ceramica Raku insegnanti maestri Garbarino-Randazzo.
Ha collaborato “a bottega” con il maestro Claudio Carrieri.
Le mie sculture affiorano in boschi secolari segnati da innumerevoli inverni, resti di alberi in disfacimento. Come reperti archeologici le riporto in vita esaltando le “ferite del tempo”, spaccature che il Tempo e la natura hanno inciso nel legno. Il bosco è lo studio in cui nascono le mie opere, luoghi antichi dove la natura genera forme preculturali, primordiali , che elaboro evidenziando le torsioni delle fibre legnose che si avvitano incessantemente nella crescita, alla ricerca del sole e della vita, simili a fasci di muscoli, tesi a contrastare la forza di gravità e il tempo.