Elisa Muliere – Il mio regno

Firenze - 07/12/2018 : 08/12/2018

Dopo il successo di “Icaro deve cadere” l’artista tortonese presenta la sua nuova opera a Toscanalab insieme a una mostra di tavole originali e illustrazioni.

Informazioni

  • Luogo: TOSCANA LAB ARTE E ARTETERAPIA
  • Indirizzo: Via San Zanobi 104 rosso, 50129 - Firenze - Toscana
  • Quando: dal 07/12/2018 - al 08/12/2018
  • Vernissage: 07/12/2018 ore 18,30
  • Autori: Elisa Muliere
  • Generi: personale, disegno e grafica

Comunicato stampa

Elisa Muliere presenta, in prima assoluta in Toscana, Il mio regno, il suo secondo libro d’artista, edito da Edizioni Sido, dialogando con Cecilia Macagno venerdì 7 dicembre a Toscanalab Arte e Arte Terapia in Via San Zanobi, 104 r a Firenze.

L’evento, in collaborazione con Art Therapy Italiana, è l’occasione per incontrare una giovane artista dalla poetica delicatamente detonante, ispirata dal quotidiano, ma inevitabilmente virante in un mondo onirico, integrando una vocazione da illustratrice e artista


Laureata in pittura all'Accademia di Bologna, allieva di Concetto Pozzati, Elisa Muliere, è al suo secondo libro, dopo il grande successo di Icaro deve cadere in cui la matericità di una carta raffinata da toccare, illustrazione e arte si fondono in un oggetto da collezione, tirato in 500 copie numerate. Dove in un tourbillon di apparenti casualità, la caduta, conscia, spesso necessaria, e a cui nessuno può sottrarsi, è l’inevitabile protagonista.

Con Il mio regno, la nuova opera che Muliere presenterà a Toscanalab Arte e Arte Terapia il 7 dicembre, l’artista di Tortona ricodifica e attualizza la più famosa delle fiabe di Oscar Wilde Il Principe Felice con un transito di genere narrativo che trasforma il principe in principessa.
Una fiaba antica che assurge a manifesto di una femminilità attuale nel racconto di una donna che conduce il suo regno con sicurezza, rivendicando il diritto di essere protagonista, riuscendo a leggerlo nell'intimo quel regno, metafora dell’umanità.

Il mio regno è una commovente e toccante rivisitazione di un archetipo narrativo che Elisa Muliere, come una moderna Anne Sexton, paladina dei diritti delle donne poeta, traspone nella nostra quotidianità, trasformandolo in opera d’arte, rendendola contemporanea e infondendole il valore della sua poetica.

Per il pubblico sarà una serata di dialogo con l’artista e una occasione per visitare l’esposizione di alcune tavole originali del libro, illustrazioni e altri preziosi lavori per poter sperimentare una esperienza artistica coinvolgente e informale, e chi vorrà potrà trattenersi anche per un aperitivo.

La presentazione di venerdì 7 dicembre è gratuita e aperta al pubblico.

Il giorno successivo, sabato 8 dicembre, è possibile partecipare, su prenotazione, a PIPEPI, libero laboratorio di espressione pittorica che Elisa Muliere conduce per Toscanlab Arte e Arte terapia in Via San Zanobi, 4 r. Trovate maggiori informazioni qui.

Elisa Muliere, tortonese, classe 1981, vive e lavora a Bologna. Ha esposto in mostre personali e collettive, in Italia e all’estero, spaziando fra pittura, installazione, illustrazione, passando per la ceramica, il video e i murales.
Nel 2014 esce in 500 copie il suo primo suo libro d’artista Icaro deve cadere, edito da GRRRz, presentato a Bologna presso Adiacenze, spazio di sperimentazione contemporanea, con cui Elisa collabora da anni. Da lì parte un tour, dalla Biennale Internazionale di Illustrazione di Lisbona, alla storica galleria Il Vicolo di Genova, dai festival TCBF e BilBolBul a spazi e librerie indipendenti, proponendo ogni volta un’esposizione site specific.
Il mio regno è il suo secondo libro.

Cecilia Macagno, presidente di Toscanalab.arteearteterapia, artista, arte terapeuta e didatta di Art Therapy Italiana. Formatasi ai Corsi di Formazione in Arte terapia ad indirizzo psicodinamico alla scuola Art Therapy Italiana, è oggi supervisore, didatta per il Corso Triennale in Arte Terapia e responsabile scientifico del gruppo inter regionale Toscana e Umbria che ha sede proprio negli spazi di Via San Zanobi, 104.