Eftim Eftimovski – Racconti personali

Lugano - 24/09/2013 : 01/10/2013

Dopo il successo dell’ultima importante esposizione, dedicata all’opera di Nena Airoldi a 10 anni dalla scomparsa, la galleria d’arte spazio78, sensibile all’evoluzione culturale e al linguaggio artistico-storico locale, propone la mostra personale di Eftim Eftimovski, un artista che ha saputo, in questi ultimi 30 anni, condividere il valore del proprio bagaglio culturale a favore di un’espressione pittorica dalla paletta personale e dai contenuti ricchi di narrazione simbolica e biografica.

Informazioni

  • Luogo: SPAZIO78
  • Indirizzo: Via Delle Scuole 18 - Lugano - Ticino
  • Quando: dal 24/09/2013 - al 01/10/2013
  • Vernissage: 24/09/2013 ore 18
  • Autori: Eftim Eftimovski
  • Curatori: Aymone Poletti
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: tutti i giorni fino a martedì 1. ottobre 2013 dalle ore 15.00 alle ore 19.00

Comunicato stampa

Dopo il successo dell’ultima importante esposizione, dedicata all’opera di Nena Airoldi a 10 anni dalla scomparsa, la galleria d’arte spazio78, sensibile all’evoluzione culturale e al linguaggio artistico-storico locale, propone la mostra personale di Eftim Eftimovski, un artista che ha saputo, in questi ultimi 30 anni, condividere il valore del proprio bagaglio culturale a favore di un’espressione pittorica dalla paletta personale e dai contenuti ricchi di narrazione simbolica e biografica


Per quest’occasione è presentato un rilevante sunto di 3 decenni di poliedrica attività in Ticino, che spazia dalle opere su tela e carta, ai collages, alle tecniche miste, ed infine alle sculture/installazioni in ferro ed in altri materiali.

EFTIM EFTIMOVSKI
Racconti personali

VERNISSAGE della mostra
Martedì 24 settembre 2013 dalle ore 18.00 alle ore 20.00
Mostra a cura di Aymone Poletti

L’esposizione resterà aperta tutti i giorni fino a martedì 1. ottobre 2013
dalle ore 15.00 alle ore 19.00

spazio78 galleria d’arte, via delle scuole 18, Lugano-Cassarate
per ulteriori informazioni
email [email protected]
www.spazio78.ch


Aymone Poletti, curatrice della mostra, introduce il pubblico alla lettura delle opere dell’artista:

“(…) Le riflessioni sulle opere di Eftim Eftimovski prendono avvio dall’ambiente in cui esse si trovano, il quale le contestualizza in una dimensione intima di narrazione quotidiana.

L’artista possiede, infatti, un bagaglio biografico complesso, che si sviluppa attraverso mille sfaccettature, che vengono costantemente filtrate per offrire allo spettatore immagini familiari a più livelli di interpretazione. L’opera, di conseguenza, si rivela come portatrice di una storia intima, concepita come parte distinta di un “tutto” ampio e articolato.

Gli elementi ricorrenti, tratti da scene di vita o da considerazioni personali sul
 divenire, si presentano come istantanee di una poetica del vissuto.

Eftim Eftimovski lavora sempre con un’incredibile freschezza d’intuito e di gesti spontanei raccolti in grandi album custoditi nel suo atelier.
Questi appunti sono poi rielaborati ed estesi per diventare tele e opere di medio o grande formato.
Si rimane affascinati dalla ricchezza contenuta in questa moltitudine di linee narrative. Elementi soggettivi e considerazioni intellettuali si mescolano ad altri fattori complessi, in modo da suggerire diverse possibili chiavi di lettura dell’opera: partendo, dunque, dal “piccolo”, i singoli dettagli si snodano lungo questa trama intricata. Ci si confronta, per esempio, con la varietà degli autoritratti dell’artista, con enigmatiche rappresentazioni di scene d’interni o di animali e con le numerose tematiche legate al viaggio, inteso come “passaggio” e “continuo movimento” in un brillante racconto espositivo.

Eftim Eftimovski, infatti, è lui stesso un “viaggiatore” nell’universo creativo e non si ferma unicamente alla pittura o alla scultura; egli si esprime utilizzando ed integrando tutti i supporti a disposizione, spesso dando loro anche una “seconda vita”, tramite un “riuso meditato”, carico di suggestione. Ed è in questa grande vivacità produttiva che risiede la profonda forza di Eftim, che offre così, in ogni opera, un nuovo intenso scorcio della sua preziosa realtà. “ A. Poletti



L’artista Eftim Eftimovski nasce a Carev Dvor in Macedonia nel 1949 e dal 1983 risiede a Maroggia. Ha frequentato la facoltà di filosofia all’Università di Skopje e contemporaneamente l’Accademia di Belle Arti della stessa città. Nel 1972 ha ottenuto il diploma di docente di disegno e nel 1976 ha frequentato l’Accademia di Brera, dove si è diplomato in pittura nel 1980. Numerose le mostre in Ticino, tra le quali si ricordano le collettive alla Pinacoteca Züst
 di Rancate e al Museo Vela 
di Ligornetto, oltre alle personali alla galleria Palm’Arte di Muralto e all’OfficinaArte di Magliaso. È membro attivo di Visarte Ticino e le sue opere si trovano in collezioni sia pubbliche sia private.


La galleria d’arte spazio78 di Lugano-Cassarate, attiva dal 2007 e diretta da Aymone Poletti, oltre a promuovere ed esporre artisti rinomati di fama nazionale ed internazionale, è specializzata anche nel ricercare, selezionare con cura e presentare pittori, scultori, ceramisti che, pur appartenendo al notevole bagaglio storico-culturale del Canton Ticino, raramente hanno avuto modo negli ultimi anni di esprimersi sulla scena locale.
Il programma prevede volutamente mostre di breve durata dall’intensità unica; esposizioni che vengono presentate con passione e professionalità, in cui le stanze della galleria d’arte, al piano terra di una casa storica dell’architetto futurista Mario Chiattone, offrono un ambiente espositivo ideale, che fa dell’allestimento stesso una riflessione sul concetto di opera d’arte e di intimità domestica.