Economia

Napoli - 07/02/2014 : 28/02/2014

Economia, terza collettiva nell'home-studio napoletano di Sarajevo Supermarket, è nata per sperimentare nuove modalità di coinvolgimento degli artisti e di selezione delle opere, per contaminare tra loro visioni diverse, per allargare il nucleo degli artisti, degli operatori e del pubblico che contribuisce al progetto.

Informazioni

Comunicato stampa

Oggi, al tempo della crisi, tutto sembra girare attorno all'economia, e c'è chi ancora crede che spendere e consumare siano gli unici indicatori di salute di un Paese. Le contraddizioni di un capitalismo agonizzante sono sempre più profonde. A chi tocca gettare una luce demistificante sui rapporti sociali alienati e alienanti del presente? Forse anche agli artisti



Economia, terza collettiva nell'home-studio napoletano di Sarajevo Supermarket, è nata per sperimentare nuove modalità di coinvolgimento degli artisti e di selezione delle opere, per contaminare tra loro visioni diverse, per allargare il nucleo degli artisti, degli operatori e del pubblico che contribuisce al progetto.
La mostra è il risultato di una open call diffusa via e-mail, sui social network e su vari siti specializzati, e del lavoro di selezione svolto da un Comitato Scientifico-Curatoriale composto da professionisti di diversi settori (dell’arte, dell'economia, dell'estetica filosofica), a cui hanno partecipato decine di artisti di ogni provenienza.

Il Comitato Scientifico-Curatoriale è composto da Raffaella Barbato (critico e curatore indipendente), Emiliano Brancaccio (ricercatore e docente di Economia politica), Diana Gianquitto (critico d'arte, curatrice, docente), Dario Giugliano (docente di estetica), Lorenzo Mantile (critico d’arte contemporanea e curatore), Stefano Taccone (critico e curatore indipendente, docente di storia dell'arte contemporanea).
Un testo di ciascuno accompagnerà la mostra.


Artisti:
Az.Namusn.Art (Sardegna, Londra)
Chiara De Marco (Barcellona, Firenze)
Elena Rondini (Roma, Carrara)
Francesco Elelino (Napoli)
Matteo Guidi – Andrés Galeano (Barcellona, Berlino)
Neal Peruffo (Napoli)
NoiSeGrUp (Brescia)
RhaZe (Milano)
Rosa Jijón (Roma, Quito)
Rose Sèlavy (Napoli)