Domus Academy Metaphysical Club

Milano - 06/11/2015 : 06/11/2015

Secondo incontro pubblico dell’esclusivo Metaphysical Club - progetto unico nel panorama delle scuole internazionali di arte, design e moda, nato per fornire agli studenti i migliori strumenti per la costruzione di una carriera di successo.

Informazioni

  • Luogo: DOMUS ACADEMY
  • Indirizzo: via Darwin 20 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 06/11/2015 - al 06/11/2015
  • Vernissage: 06/11/2015 ore 18
  • Generi: incontro – conferenza

Comunicato stampa

Domus Academy raccoglierà, il prossimo 6 novembre alle ore 18.00 presso il campus di Via Darwin a Milano, alcuni tra i più illustri nomi del panorama artistico (moda, design, architettura, comunicazione, grafica, letteratura ecc).

Si svolgerà infatti il secondo incontro pubblico dell’esclusivo Metaphysical Club - progetto unico nel panorama delle scuole internazionali di arte, design e moda, nato per fornire agli studenti i migliori strumenti per la costruzione di una carriera di successo

Insieme a personalità come Hans-Ulrich Obrist, Alice Rawsthorn, Patricia Urquiola, Jefferson Hack, e con la partecipazione straordinaria di Richard McGuire e Shumon Basar, si discuterà del peso che ha nel paesaggio contemporaneo - e nella scuola del futuro - la qualità più rara, la coerenza.

Questo è il secondo incontro pubblico del Domus Academy Metaphysical Club e prende ispirazione da Italo Calvino, oltre che uno dei più grandi autori del XX secolo, tra i pochi che abbia davvero immaginato il millennio in cui viviamo. Trent'anni fa, nel 1985, poco prima di morire, lo scrittore italiano stava completando le sue celeberrime 'Lezioni Americane', destinate a essere lette ad Harvard: in particolare l'ultima, mai ultimata, dedicata al valore della Coerenza (Consistency).

Oggi, lo straordinario gruppo di intellettuali, designer, curatori, professionisti, architetti e artisti che costituisce il DAMC, proveranno a immaginare cosa avrebbe scritto Calvino oggi, e soprattutto cosa significa 'coerenza' per gli intellettuali, i designer, i curatori, i professionisti, gli architetti di domani - i nostri studenti.