[Di]segni Urbani

Varese - 08/09/2016 : 28/10/2016

Wg Art.it presenta [Di]segni Urbani, la street art invade il Castello di Masnago.

Informazioni

Comunicato stampa

Wg Art.it presenta [Di]segni Urbani, la street art invade il Castello di Masnago.


Il progetto Urban Canvas ha permesso la riscoperta di angoli dimenticati di Varese valorizzandoli con opere di arte urbana: gli interventi di graffiti, murales, stencil, sono localizzati sui muri della rotonda Gaggianello, dei sottopassi di Viale Europa, Viale Piero Chiara, Viale Belforte e altri luoghi della città. Artisti italiani e internazionali si sono adoperati per ridefinire quelle che erano considerate aree di degrado urbano cercando, allo stesso tempo, di armonizzarsi con il panorama naturale della città giardino


Il progetto si misura ora con gli spazi dell’arte tradizionale e diventa [Di]segni Urbani. La mostra radunerà nella sale del Castello le opere degli artisti che hanno dato vita ad Urban Canvas, inoltre offrirà al pubblico una nuova chiave di lettura della street art all’interno di un ambiente museale. Tele, sculture, fotografie ed altre opere si alterneranno tra le suggestive mura medievali facendo eco agli affreschi del castello (antenati dell’arte urbana). La mostra verrà arricchita da numerosi eventi collaterali che porteranno il pubblico alla riscoperta della città di Varese e del suo variegato panorama artistico.

————————————————————————————

Apertura con aperitivo giovedì 8 Settembre dalle ore 18:30 alle 21:00.
Live Music: Alpeis
Con la partecipazione delle ragazze della Nuova Ginfit di Buguggiate e la loro maestra Silvana Ballerio.

————————————————————————————

Artisti:
1010,108, Ale Senso, Giorgio Bartocci, Carmine Bellucci, IlBorse, Bosoletti, Centina, Corn 79, DissensoCognitivo, Eleuro, Etnik, James Kalinda, Kraser, Andrea Ravo Mattoni, Mr. Fijodor, Mr Wany, NeverCrew, ReFreshInk, Domenico Romeo, SeaCreative, Urbansolid, Giulio Vesprini, Luigi Vine Semeraro.

————————————————————————————

Con il Patrocinio di:

Regione Lombardia Consiglio e Ordine Degli Architetti di Varese.

In collaborazione con:

Il Comune di Varese, Il Castello di Masnago e Musei Civici Di Varese.

Con il contributo di:

La Prealpina, Eolo s.p.a., Colorificio Gattoni, Novello, Al Sei Rooms, CBS Compositi Avanzati.