Directing the Real. Artists’ Film and Video in the 2010s

Firenze - 14/11/2017 : 10/12/2017

mostra Directing the Real. Artists’ Film and Video in the 2010s curata da Leonardo Bigazzi e realizzata in collaborazione con Fondazione Sistema Toscana-La Compagnia, con cui il festival celebra la sua ricerca decennale delle nuove tendenze della video arte e di artisti emergenti provenienti da ogni parte del mondo.

Informazioni

Comunicato stampa

Il 15 novembre aprirà al pubblico la mostra Directing the Real. Artists’ Film and Video in the 2010s curata da Leonardo Bigazzi e realizzata in collaborazione con Fondazione Sistema Toscana-La Compagnia, con cui il festival celebra la sua ricerca decennale delle nuove tendenze della video arte e di artisti emergenti provenienti da ogni parte del mondo, che sarà inaugurata martedì 14 novembre alle 18.00 nella Galleria delle Carrozze di Palazzo Medici Riccardi. Fino al 10 dicembre 2017 presenterà video, film e video installazioni di 19 artisti internazionali, tra cui i 12 partecipanti alla VI edizione di VISIO

European Programme on Artists’ Moving Images - Bianca Baldi (Italia/SudAfrica/Belgio/Germania), Justine Emard (Francia), Alessandra Ferrini (Italia/UK), Sirah Foighel Brutmann e Eitan Efrat (Danimarca/Israele/Belgio), Graham Kelly (UK/Olanda), Jonna Kina (Finlandia), Daisuke Kosugi (Norvegia/Giappone), Basir Mahmood (Pakistan/Olanda), Rebecca Moss (UK), Arash Nassiri (Iran/Francia), Patrik Thomas (Germania/Portogallo), Driant Zeneli (Albania/Italia) - e altri artisti che hanno preso parte alle precedenti edizioni del programma o nelle 4 edizioni del Premio Lo schermo dell’arte Film Festival: Basma Alsharif, Danilo Correale, Louis Henderson, Diego Marcon, Janis Rafa, Emilija Škarnulyte, Emmanuel Van der Auwera.
La mostra vuole restituire la molteplicità di codici e tematiche di una generazione di artisti che si è formata in un momento storico in cui il confronto con il “reale” e la sua rappresentazione diventano necessari e inevitabili e il cui linguaggio è stato profondamente modificato da transizione da analogico a digitale, utilizzo di internet e dei nuovi mezzi di comunicazione, generando scelte estetiche e formali ben riconoscibili.