Dipinti e sculture del sec. XIX e XX

Milano - 29/10/2014 : 29/10/2014

Il Ponte Casa d'Aste dedica alla pittura e scultura del XIX e XX secolo un'asta importante.

Informazioni

  • Luogo: IL PONTE CASA D'ASTE
  • Indirizzo: Palazzo Crivelli Via Pontaccio, 12 20121 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 29/10/2014 - al 29/10/2014
  • Vernissage: 29/10/2014
  • Generi: asta

Comunicato stampa

Il Ponte Casa d'Aste dedica alla pittura e scultura del XIX e XX secolo un'asta importante che avrà luogo a Milano in Palazzo Crivelli il 29 ottobre. In catalogo circa 200 lotti.

Tra le tele più rappresentative quella di Angelo Inganni “La famiglia del burattinaio” di notevole impatto emotivo per il realismo esasperato

Straordinarie le due opere di Angelo Morbelli: un olio “Non torna ancora” mai esposto durante la vita dell’artista e del tutto ignorato anche dalla letteratura ed un acquerello raffigurante “La Galleria Vittorio Emanuele in Milano” che testimonia l’adesione agli inizi della carriera a quella pittura di interni e di edifici storici ed architettonici che trovava ampio consenso nella cultura figurativa del tempo. La versatilità di Giuseppe De Nittis, capace di passare da un tema all’altro con stupefacente disinvoltura, è dimostrata da due opere in asta: un acquerello raffigurante “Alabardiere” e un olio su tavoletta raffigurante “Paesaggio”. Dipinti di rilievo anche per le grandi dimensioni sono “Aquileia ed Altino” di Beppe Ciardi, “La massaia” di Giuseppe Graziosi ed “Esopo racconta le sue favole” di Pietro Paoletti.
In catalogo anche altri importanti autori come Telemaco Signorini con “Riposo della ninfa”, Eugenio Gignous con “Scoglio di Quarto”, Italo Mus con “Benedicite”, Domenico De Bernardi con “Lago di Lecco” e “Paesaggio lombardo”, Cesare Tallone con “Piccolo torrente” e Giuseppe Puricelli Guerra con “In pensiero in altalena” e “Interno rococò con paggio”. Per quanto riguarda il vedutismo alcune opere del paesaggista Lorenzo Delleani: “Greto di torrente sotto una scarpata boschiva”, “Tramonto” e “Colline piemontesi”, esempi tipici della scelta pittorica degli anni in cui si dedica esclusivamente alle pittura en plein air caratterizzata dalle dense pennellate di colore. Infine opere di Arnoldo Soldini e Achille Tominetti. Piccolo gioiello di questa vendita autunnale anche dodici lotti, acquerelli e tecniche miste, di Luigi Bartezago artista lombardo che fu, oltre che pittore, anche disegnatore di costumi teatrali, litografo e fotografo.