Dipingere con la luce contro tutte le mafie

Palermo - 21/05/2022 : 21/05/2022

A Danisinni ‘Dipingere con la luce’ contro tutte le mafie. Performance luminosa collettiva di ‘light painting in real time’ per commemorare il 30° anniversario della Strage di Capaci.

Informazioni

  • Luogo: PIAZZA DANISINNI
  • Indirizzo: piazza Danisinni - Palermo - Sicilia
  • Quando: dal 21/05/2022 - al 21/05/2022
  • Vernissage: 21/05/2022 ore 20.30
  • Generi: performance – happening

Comunicato stampa

A Danisinni ‘Dipingere con la luce’ contro tutte le mafie. Performance luminosa collettiva di ‘light painting in real time’ per commemorare il 30° anniversario della Strage di Capaci. Un dipinto di luce notturno contro le mafie, insieme ai bimbi di un piccolo rione palermitano che è rinato attraverso l’arte. Evento gratuito aperto alla città, promosso dal Museo Sociale Danisinni, che aderisce alle manifestazioni per la Giornata Internazionale della Luce istituita dall'Unesco








Sabato 21 maggio ore 20:30 Appuntamento nella piazza dell’antico rione palermitano di Danisinni, per il flash mob artistico che darà vita a una performance luminosa collettiva curata dall’artista genovese Liliana Iadeluca, ambasciatrice della L.P.W.A. Light painting World Alliance, le sue installazioni artistiche luminose sono state create sia per spazi pubblici che privati in tutta Italia, è anche autrice del manuale ‘Light Painting – Tecniche di base per dipingere con la luce’ (Dino Audino Editore, 2021). La cittadinanza sarà coinvolta nella realizzazione di un grande disegno di luce con la tecnica del “light painting in real time” per commemorare il 30° anniversario della Strage di Capaci, celebrare il sacrificio di Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e gli agenti della scorta Antonio Montinaro, Rocco Dicillo e Vito Schifani, e dire “no a tutte le mafie”. La manifestazione sarà anche in concomitanza con la Giornata Internazionale della luce - promossa dall'Unesco, che si celebra dal 16 al 22 maggio 2022.

L’evento di light painting presentato a Danisinni coinvolgerà il pubblico in un art mob, ossia flash mob artistico, per disegnare insieme una grande immagine collettiva con la luce. Gli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Palermo, insieme con i bambini, tracceranno un disegno preparatorio a terra che al calar della sera si illuminerà con la partecipazione del pubblico. Torce colorate saranno usate come ‘pennelli luminosi’ per dipingere il disegno che prenderà vita con la luce. Tutta la performance potrà essere seguita su uno schermo, su cui apparirà a mano a mano l’immagine luminosa.

Promosso dal Museo Sociale Danisinni, l’evento a cura di Liliana Iadeluca e docente di Scenotecnica all’Accademia di Belle Arti di Palermo, è esteso a tutta la città, adulti e bambini, seguendo alcune indicazioni: presentarsi in orario in piazza Danisinni, indossare abiti scuri e munirsi di una torcia su cui poi verranno applicate delle particolari gelatine colorate.

Arte e bellezza per un’educazione alla legalità. Peppino Impastato affermava: «Se si insegnasse la bellezza alla gente, la si fornirebbe di un’arma contro la rassegnazione, la paura e l’omertà […] perché in uomini e donne non si insinui più l’abitudine e la rassegnazione ma rimangano sempre vivi la curiosità e lo stupore». Venerdì 20 maggio all’interno del Museo Sociale Danisinni, Liliana Iadeluca, insieme alle studentesse e gli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Palermo, a Valentina Console direttrice del Mu.S.Da. e alla neo direttrice artistica e creative mediator Rossella Puccio, si incontreranno i giovani di Danisinni, per raccontare del sacrificio di Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e gli uomini della scorta, confrontarsi sul tema della mafia e sperimentare all’interno di un laboratorio artistico estemporaneo la tecnica del light painting attraverso la realizzazione di ritratti.

«Il laboratorio di Light painting è un'operazione di arte sociale per coinvolgere i bambini attraverso il medium artistico, affinché possano scoprire e sperimentare arte e bellezza attraverso la luce» racconta Liliana Iadeluca, spiegando come la forza e bellezza di «questa forma d’arte scaturisce dalla sinergia “luce-fotografia”. Sfrutta la lunga esposizione che venne già utilizzata a cavallo tra ‘800 e ‘900 in esperimenti scientifici per studiare il movimento degli umani e persino dei cavalli. Con i “light writing “di Man Ray nel 1935 ed in seguito con Picasso che disegna animali luminosi con una piccola lampadina elettrica, il light painting è passato da esperimento scientifico a una vera e propria forma d'arte. Da allora molti altri artisti si sono cimentati con tecniche sempre più evolute. Con le nuove tecnologie della fotografia, coloro che 'dipingono con la luce' si sono moltiplicati, fino a formare una vera e propria corrente che attira artisti da tutto il mondo».



LILIANA IADELUCA | BIO



Liliana Iadeluca artista genovese, si forma al DAMS di Bologna e si specializza nella luce per lo Spettacolo, l’Architettura e i Beni Culturali. Crea installazioni artistiche luminose per contesti pubblici e privati. Docente di Scenotecnica all’Accademia di Belle Arti di Palermo e di Illuminotecnica e Light Design a Genova, Milano e Torino, da anni si dedica al Light Painting promuovendo eventi di forte impatto visivo per la prima volta in Italia e sperimenta applicazioni in real-time presentandole anche in diverse edizioni del Festival della Scienza di Genova con laboratori e flash mob. Ha scritto Light Panting – Tecniche di base per dipingere con la luce, Dino Audino Editore, 2021. Biografia completa: www.lilianaiadelucalightpainting.com