Dario Molinaro – Il vizio assurdo

Bologna - 25/01/2020 : 26/01/2020

L’artista Dario Molinaro esporrà le sue ultime opere presso lo Studio di Isabella Boselli, Dottore Commercialista e Revisore legale a Palazzo Guastavillani. La mostra è accompagnata da un testo di Vincenzo D’Argenio.

Informazioni

  • Luogo: STUDIO ISABELLA BOSELLI
  • Indirizzo: via Castiglione 22 - Bologna - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 25/01/2020 - al 26/01/2020
  • Vernissage: 25/01/2020 ore 18
  • Autori: Dario Molinaro
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: sabato 25 gennaio dalle ore 18.00 alle ore 00.00 domenica 26 gennaio dalle ore 18.00 alle ore 00.00

Comunicato stampa

La personale si compone di lavori su carta, a matita e in bianco e nero che raccontano impressioni di vita quotidiana dell'artista, con il suo consueto sguardo alla contemporaneità più stretta. Il tutto mutuato attraverso l’ispirazione del romanzo di Davide Lajolo, “Il vizio assurdo” appunto, da cui la mostra eredita il titolo. Un romanzo di memorie, in cui Lajolo racconta dell’amicizia con lo scrittore Cesare Pavese e del suo sguardo partecipato al suo auto-annientamento. Avvolto da solitudine e disperazione, Pavese si lascerà lentamente morire fino al suicidio





Il vizio assurdo, in Pavese è il suicidio, per l’artista invece la pittura. Inevitabile espressione del suo essere, ossessivamente praticata a prescindere e nonostante le difficoltà.



Il percorso di fruizione della personale si inserisce in un contesto storico e architettonico in netta contrapposizione con la contemporaneità del racconto pittorico e visivo delle opere in mostra. La sala adibita, infatti, trasuda storia e arte antica. Palazzo Guastavillani è una storica proprietà della famiglia Guastavillani, costruito nel 1507 da Bartolomeo dopo l'abbattimento delle case più fatiscenti ed inglobando alcune parti di pregio, che sussistono ancora oggi: la straordinaria bellezza del salone affrescato, il camino monumentale e l’affresco sovrastante che raffigura una Diana-Artemide ancora di dubbia attribuzione.



Inaugurazione sabato 25 gennaio alle ore 18.00.

La mostra sarà visitabile fino alle ore 00.00, sia sabato che domenica.



BIO | Dario Molinaro:

Laureato in Decorazione presso l'Accademia di Belle Arti di Foggia, con una tesi in Critica d'Arte (2007). Il suo lavoro narra delle dinamiche comportamentali umane contemporanee con uno sguardo alla vita di tutti i giorni. Oltre ai collegamenti con la sua esperienza personale, sono presenti citazioni che spaziano dalla letteratura al cinema, geografia, filosofia, medicina e cultura popolare italiana, fino ad arrivare alle derivazioni più estreme della contemporaneità come il trash.


Ultime mostre personali:

2019 “Un piccolo set di pittura”, Garage 9, Bologna.

2018 “Dario Molinaro / Maria Palmieri – Kali Yuga”, Museo Civico, Foggia.



Ultime mostre collettive:

2019 “Art on a Post Card annual auction”, a cura di G. Peppe, We Work Gallery, Londra (Nov 2019).

“Senza titolo 203”, a cura di I. Bergantini e G. Marziani, Romberg Arte Contemporanea, Latina.

“Drawing storage assonances”, a cura di G. Sarti, Alliance Francaise, Bologna.


https://www.instagram.com/dariomolinaro/

https://cargocollective.com/dariomolinaro