Dario Ghibaudo – I peccati capitali sono otto

Torino - 02/11/2011 : 24/12/2011

In galleria sono esposti tappeti da preghiera, realizzati con una sofisticata tecnica di riproduzione, che esaminano i sette vizi capitali di tradizione cattolica ai quali l’artista ha aggiunto un ottavo, il razzismo.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA ZABERT
  • Indirizzo: Piazza Cavour, 10 - 10123 - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 02/11/2011 - al 24/12/2011
  • Vernissage: 02/11/2011 ore 18
  • Autori: Dario Ghibaudo
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: 10,30 - 13,00 / 15,00 - 19,00 Chiuso lunedì mattina e domenica (per visite in orari diversi, solo su appuntamento)
  • Email: paolavarallo.press@gmail.com

Comunicato stampa

La galleria Zabert, dal 2 novembre al 24 dicembre 2011, presenta la personale di Dario Ghibaudo dal titolo “I PECCATI CAPITALI SONO OTTO – Museo di Storia Innaturale – Sala XV”; le opere rientrano nel concetto, concepito dall’artista nel 1990, di Museo di Storia Innaturale, un progetto work in progress che si è sviluppato negli anni seguendo un percorso a sale museali ognuna delle quali dedicata a un diverso campo d'indagine ironico - scientifica



In galleria sono esposti tappeti da preghiera, realizzati con una sofisticata tecnica di riproduzione, che esaminano i sette vizi capitali di tradizione cattolica ai quali l’artista ha aggiunto un ottavo, il razzismo.
Ogni vizio è rappresentato dall’elaborazione digitale dell’immagine di un cervello umano la cui area neurologica interessata dalla funzione di ciascun vizio, è stata evidenziata con una diversa colorazione. L’indagine neurologica suggerisce come i vizi siano parte delle funzioni mentali di ciascun essere umano, indipendentemente dalla confessione professata.

Viene quindi focalizzata l’attenzione su un tema universale, rappresentando i vizi della tradizione cattolica su antichi tappeti da preghiera di tradizione islamica.