Dance for Nothing

Bologna - 09/12/2011 : 09/12/2011

Xing presenta di prime italiana di Dance for Nothing, performance della coreografa Eszter Salamon nel salone del Circolo Ufficiali.

Informazioni

  • Luogo: CIRCOLO UFFICIALI
  • Indirizzo: Via Marsala 12 - Bologna - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 09/12/2011 - al 09/12/2011
  • Vernissage: 09/12/2011 ore 21.30
  • Autori: Eszter Salamon
  • Generi: performance – happening
  • Sito web: http://www.xing.it
  • Email: pressoff@xing.it
  • Patrocini: Partners: Service Culturel de l'Ambassade de France en Italie - BCLA , Institut Français, Nuovi Mecenati - Fondazione Franco Italiana per la creazione contemporanea, Comune di Bologna, Teatro Comunale di Bologna, Edizioni Zero, Città del Capo-Radio Metropolitana, Radio Città Fujiko.

Comunicato stampa

Venerdi 9 dicembre alle 21.30 Xing presenta di prime italiana di Dance for Nothing, performance della coreografa Eszter Salamon nel salone del Circolo Ufficiali di Via Marsala 12 Bologna. Il progetto speciale è inserito nel programma del festival FranceDanse e nel contesto delle manifestazioni dedicate al centenario della nascita di John Cage, in collaborazione con il Teatro Comunale di Bologna.

In Dance for Nothing, Eszter Salamon danza e simultaneamente performa la partitura vocale di Lecture on Nothing di John Cage (1949)

In questo solo, ascoltando la musica testuale e appoggiandosi sul ritmo che sprigiona, Salamon esegue e improvvisa una coreografia costruita sul concetto di composizione 'non-intenzionale' come una forza indipendente capace di dare slancio a un processo creativo. L'idea di usare musica fatta di parole conducendo un'azione parallela come se appartenesse ad un'altra temporalità corrisponde al principio di interazione senza interferenza caro a Cage. Ne risulta un dialogo permanente tra la voce e il movimento da un lato, e tra interprete e spettatore dall'altro.

ideazione & danza Eszter Salamon
musica John Cage
coproduzione DANCE 2010, 12.Internationales Festival des zeitgenössischen Tanzes, (Munich), Espace Pasolini-Théâtre International, (Valenciennes), Far – Festival des arts vivants, (Nyon), TanzWerkstatt Berlin/Tanz im August (Berlin)
col supporto di NATIONALES PERFORMANCE NETZ (NPN) e German Federal Cultural Foundation Botschaft (Berlin)

Eszter Salamon, danzatrice e coreografa di origine ungherese, segue una formazione di danza classica a Budapest. Si trasferisce in Francia nel 1992 dove collabora con diversi coreografi. Dal 2001 realizza le proprie creazioni: il solo What a Body You Have, Honey (2001) e Giszelle in collaborazione con Xavier Le Roy, Reproduction (2004) per 8 danzatori, Magyar Tàncok (2005) con danzatori e musicisti folk ungheresi, Nvsbl (2006), il film-coreografia AND THEN (20o7) e il concerto-performance Without you I am nothing con Aranxta Martinez (2007). Nel 2008 crea il duo Dance #1 / Driftworks con Christine De Smedt, e prende parte al progetto di ricerca coreografica incentrato su auto-organizzazione e auto-apprendimento 6Month1Location al Centre Chorégraphique National di Montpellier. Con lo stesso gruppo di artisti, partecipa ed è co-curatrice del festival In-Presentable a Madrid. Nel 2009 Eszter Salamon sviluppa con Christine De Smedt Transformers, progetto di ricerca per un lavoro corale attraverso workshop e residenze artistiche a Bruxelles, Madrid, PAF-St. Erme, Mexico City, Vienna e Tokyo, e collabora come coreografa al progetto Dance N°3 su invito della danzatrice e coreografa Cristina Rizzo creando Voice Over. Nel 2010 realizza il solo Dance for Nothing, e nel 2011 crea Tales of the Bodiless, musical fiction-without-science in collaborazione col compositore Terre Thaemlitz commissionata del KunstenFestivaldesArts di Bruxelles. Salamon è stata assistente regista per l'opera Theater der Wiederholungen di Bernhard Lang al Steirischer Herbst (Graz - capitale culturale 2003). Nel 2005 realizza la messa in scena delle musiche di Karim Haddad per Seven attemped excapes to Silence alla Staatsoper Unter den Linden a Berlino.
www.eszter-salamon.com

Il Festival di danza contemporanea FranceDanse propone dall’8 luglio al 23 dicembre nei teatri e festival di oltre 20 città italiane più di 100 appuntamenti tra spettacoli, allestimenti in situ, convegni, workshop, masterclass, proiezioni video e residenze coreografiche. Da Bolzano a Siracusa, passando per Torino, Milano, Trento, Venezia, Vicenza, Bassano del Grappa, Modena, Reggio Emilia, Bologna, Ferrara, Ravenna, Santarcangelo, Castiglioncello, Firenze, Prato, Terni, Roma, Napoli, Alessano e Noto.
www.francedanse.it