Dain – Tribute to Rome

Roma - 12/07/2014 : 16/07/2014

Altaroma ha il piacere di presentare DAIN | Tribute to Rome, uno special project dello street artist americano DAIN alla sua prima esposizione in Italia.

Informazioni

Comunicato stampa

Altaroma ha il piacere di presentare DAIN | Tribute to Rome, uno special project dello street artist americano DAIN alla sua prima esposizione in Italia.
Lo special project, a cura di Valentina Ciarallo, è dedicato alla città di Roma con una serie di opere inedite realizzate in esclusiva per Altaroma Altamoda e appositamente per gli spazi del Complesso Monumentale Santo Spirito in Sassia. Un omaggio alle icone del cinema e della moda italiane che DAIN propone in un dialogo aperto con l’architettura del Complesso, all’interno del maestoso tiburio ottagonale



Nato e cresciuto a Brooklyn, NY, DAIN è considerato uno degli artisti più influenti della scena artistica della street art newyorchese. Le sue composizioni, dal tratto graffiante e delicato allo stesso tempo, alludono a una bellezza evocativa da cui emerge l’amore per il glamour scintillante della vecchia Hollywood unitamente alla tradizione americana dei graffiti degli anni ’90. La sua “firma”, un cerchio dai colori pop tracciato intorno all'occhio dei volti delle star, lo ha reso famoso in tutto il mondo marcando il suo stile del tutto personale e inconfondibile.

L’artista interviene su immagini di bellezze senza tempo come Grace Kelly e Audrey Hepburn per arrivare ai volti noti dello star system, Angelina Jolie e Kate Moss, che trasforma in composizioni completamente nuove. Combinando il linguaggio dei graffiti insieme alla tecnica del collage, DAIN realizza ritratti urbani decostruiti dove l’immagine, pur mostrando un senso di precarietà nella forma, emerge con incisività.
Il procedimento ha inizio da una foto in bianco e nero: vecchie immagini pubblicitarie, frammenti di giornali stampati, loghi e parole tratti da riviste vintage che, assemblati tra loro e in una continua stratificazione di piani, danno vita ad una nuova composizione dal sapore surreale. L’iconico lavoro di DAIN suggerisce una nostalgia per un passato recente e senza tempo dove i volti sono avvolti in un’atmosfera quasi di smarrimento. Immagini effimere che prendono vita attraverso passaggi di colore fluo e dove l’inconfondibile "cerchio" intorno agli occhi diventa la sua “tag”.


DAIN è uno degli streetartist più acclamati della scena newyorchese; i suoi ritratti urbani sono visibili nelle maggiori strade newyorchesi siglando casstte postali, portoni, elementi stradali, muri, etc…. Ha esposto a New York, Chicago, Miami, Portland, Montreal, Parigi e Londra Tra le mostre più recenti si segnalano: Folioleaf, New York (2014); Transformation, Avant Gallery, Miami (2013), You Rest You Rust – a group exhibition of Alternative Contemporary artwork Rook & Raven, Londra (2011); Born Again, Lebenson Gallery, Parigi (2010). I suoi lavori sono sempre più apprezzati e ricercati da collezionisti internazionali.