Cybersissy – Only a dog can judge me

Firenze - 20/11/2014 : 01/12/2014

Il Florence Queer Festival presenta la mostra Only a dog can judge me di Antoine Timmermans aka Cybersissy presso lo IED Firenze.

Informazioni

Comunicato stampa

Dal 20 novembre al 1° dicembre il Florence Queer Festival presenta la mostra Only a dog can judge me di Antoine Timmermans aka Cybersissy presso lo IED Firenze. L'inaugurazione della mostra si terrà il 20 novembre alle 19, alla presenza dell'artista (ingresso libero).

In esposizione le eccentriche creazioni di Cybersissy, performer e drag queen olandese, in un singolare connubio tra moda, cultura pop e arte contemporanea. Dalle sfolgoranti parrucche ai costumi che vengono utilizzati negli spettacoli drag, in un percorso espositivo che include anche 10 foto delle bizzarre creazioni dell'artista usate nelle sue performance



Ma non è tutto. Per entrare nel vivo della genialità di Cybersissy, sabato 22 novembre, alle 19, al cinema Odeon di Firenze sarà presentato il documentario One Zero One di Tim Lienhard, alla presenza del regista e dei protagonisti Antoine Timmermans e Mourad Zerhouni.

Un ibrido spettacolare e visionario tra documentario e performances dal vivo. La vita di Antoine Timmermans e Mourad Zerhouni si trasforma in una favola grazie ai loro esuberanti alter ego drag: Cybersissy e BayBjane. Un solidazio umano e artistico, iniziato nel 2000 tra i party dei club più esclusivi del mondo e raccontato attraverso interviste, spettacoli e backstage delle loro incredibili performance. Mourad aka BayBjane ha 33 anni ed è conosciuto come la drag queen più piccola del mondo. Antoine è nato nel 1964 in Olanda, ha studiato arte e dopo un percorso nelle produzioni teatrali, ha iniziato a progettare di costumi e allestimenti per i club, per poi diventare Cybersissy, il suo personaggio drag.

Il Florence Queer Festival è organizzato dall’associazione Ireos - Centro Servizi Autogestiti per la Comunità Queer di Firenze, in collaborazione con Arcilesbica Firenze e Music Pool, con il contributo di Fondazione Sistema Toscana - Mediateca Regionale e il patrocinio del Comune di Firenze. Il festival è inserito nel cartolle della 50 giorni di cinema internazionale a Firenze di F.S.T. -Mediateca regionale. Direzione artistica Bruno Casini e Roberta Vannucci, organizzazione generale Silvia Minelli, selezione e programmazione Susan Sabatini, consulenti al festival Paolo Baldi e Massimo Poccianti.