Cristiana Palandri – L’oeil ouvert sur la noirceur

Torino - 15/10/2015 : 15/10/2015

Cristiana Palandri sarà la protagonista di L’oeil ouvert sur la noirceur seconda performace della mostra diffusa panoRama.

Informazioni

  • Luogo: PEPE FOTOGRAFIA
  • Indirizzo: Via Santa Giulia, 10/b - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 15/10/2015 - al 15/10/2015
  • Vernissage: 15/10/2015 ore 19.30
  • Autori: Cristiana Palandri
  • Generi: performance – happening

Comunicato stampa

Domani, giovedì 15 ottobre alle 19.30 negli spazi di PEPE Fotografia, Cristiana Palandri sarà la protagonista di L’oeil ouvert sur la noirceur seconda performace della mostra diffusa panoRama.

PanoRama è una mostra diffusa a cura di Olga Gambari, articolata in sei gallerie nel quartiere Vanchiglia: Van Der, Via Giulia di Barolo 13, Nopx, Via Guastalla 6/A, Moitre, Via Santa Giulia 37, Opere scelte, Via Matteo Pescatore 11/D, Burning Giraffe Art Gallery, Via Bava 8, Pepe Fotografia, Via Santa Giulia 10 B



PanoRama vuole indagare “l’eredità inconsapevole” di Carol Rama attraverso i lavori e le ricerche di giovani artisti di generazioni e nazionalità differenti. Il progetto espositivo, che si concluderà il 25 ottobre, dichiara una natura poetica e non filologica nel dare vita a una piccola geografia attorno alla figura di questa artista outsider, naturalmente contemporanea e internazionale.
In allegato il comunicato stampa e alcune immagini.


giovedì 15 ottobre, ore 19.30
Pepe Fotografia, Via Santa Giulia 10 B, www.pepefotografia.it

Cristiana Palandri - performance
L’oeil ouvert sur la noirceur

Due piramidi nere contengono l'origine del suono dell’azione.
L’œil ouvert sur la noirceur è una performance che mette in gioco il suono, come il corrispettivo non descrittivo del lavoro di Cristiana Palandri. Un’istallazione segnerà la trasformazione dello spazio espostivo, che diventerà il centro dell’azione performativa.

biografia - Cristiana Palandri (1977) vive e lavora a Milano. Dopo gli studi in Pittura e Grafica d'arte rispettivamente alla Accademia di Belle Arti di Bologna e alla University of The West of England di Bristol, sono numerose le mostre personali e collettive a cui partecipa dal 2007 al 2015. Fra le principali, ricordiamo: Reverse, alla Fondazione Merz Torino, Slipping time alla Sabot Galley Project Space di Cluj Napoca Romania, Noiseless alla Scaramouche Gallery di New York, Time and materials, alla Horton Gallery di Berlino,Springs in white, Bangkok Art and Cultural Center di Bangkok Thailand, Arimortis, al Museo del 900 di Milano e Osservazione della natura in stato di quiete, al Museo Marino Marini di Firenze.
YokoKono fa parte del processo creativo più ampio di Cristiana Palandri, che attraversa arte visiva e suono, creando una duplice identità.Dopo aver suonato come chitarrista in varie band, spaziando dal rock progressivo a quello psichedelico, nel 2011 inizia la sua produzione elettro acustica e a suonare come DJ.Le sue influenze musicali derivano dalle sonorità psichedeliche degli Acid Mothers Temple, dal minimalismo di Steve Reich e dai CAN:YokoKono racchiude un’elettronica poliedrica e multiforme, che spazia dall’IDM, al drone.

———————————————-

PROSSIMI APPUNTAMENTI

Mercoledì 21 ottobre, ore 21.30
Galleria Van Der, Via Giulia di Barolo 13, www.vandergallery.com

Azazel – live set
Pure Natural Special
Il live set Pure Natural Special si basa sulle improvvisazione elettroniche del duo Azazel che nasceranno dalle suggestioni sonore date dai campionamenti registrati da Michela Depetris per alcuni suoi lavori e performance.