Creativi !n Sciopero

Milano - 24/10/2019 : 26/10/2019

Nell’anniversario dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, alla cui figura Milano è legata a doppio filo, Stefano Epis è lieto di annunciare il nuovo appuntamento dal 22 al 26 ottobre, con la mostra di Creativi !n Sciopero durante la Milano Fall Design City 2019.

Informazioni

  • Luogo: CURIOSITA' HOME
  • Indirizzo: Via Marghera 31 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 24/10/2019 - al 26/10/2019
  • Vernissage: 24/10/2019 ore 18
  • Generi: design
  • Orari: M > S: 10,00 > 14,00 / 15,00 > 19,00 / Ingresso libero
  • Biglietti: ingresso libero
  • Sito web: http://www.creativiinsciopero.com

Comunicato stampa

La mostra è inserita nel programma ufficiale del Milano Fall Design City 2019
e con Il Patrocinio del Comune di Milano.

Nell’anniversario dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, alla cui figura Milano è legata a doppio filo, Stefano Epis è lieto di annunciare il nuovo appuntamento dal 22 al 26 ottobre, con la mostra di Creativi !n Sciopero durante la Milano Fall Design City 2019.
Giunta alla terza edizione, la mostra sarà ospitata dall’Architetto Andrea Angelini, Interior Designer di fama Internazionale, nella sua prestigiosa location Curiosità Home di via Marghera 31 a Milano

Per celebrare il grande ed eclettico genio del Rinascimento, sono state selezionate dal team di Creativi !n Sciopero e dall’architetto Andrea Angelini una decina di designer / artisti italiani dotati di particolari capacità inventive ed espressive,
ma contemporaneamente attenti all’ambiente e alla cultura green.

Molte le proposte. Dalla lampada Tipiqa GLO creata riconvertendo un pezzo industriale utilizzato come isolante nelle linee elettriche a Iconic Lamp Ita di Riccardo Grancini, una lampada geometrica in movimento simile ad una scultura che crea giochi di colore, alla rivoluzionaria cassa armonica Bluetooth® di Rippotai, su cui ci si può sedere grazie al cartone super resistente e riciclabile con cui è costruita. Non mancano le creazioni che trasportano in dimensioni fantastiche, dalle sculture con materiali naturali di Daniela Moretti, in arte Daz, con personaggi usciti da una favola di Tolkien, alla luna materica di Luca Ballestra che trasforma il giorno in notte e proietta direttamente sull’astro, alle ceramiche di Fabio Taramasco che fanno raccontare storie a chi le osserva.

La tavola da pranzo è invece reinterpretata da Teburu con il suo originale servizio di piatti decorato con gli insetti, mentre le luci ovattate di Art Frigò create con vecchie copertine di libri rappresentano inconsuete piccole lampade per la casa, e il servo muto di Microstudio diventa un elemento di arredo utile, raffinato e gestibile contemporaneamente da due persone grazie ad una originale rivisitazione. Infine completano la mostra il mondo fantastico di Myoopia con le sue opere create con collage di grande eleganza e i lavori di Stefano Epis che regala messaggi subliminali ironici e curiosi. Creativi !n Sciopero, la mostra, nasce in occasione del Milano Fall Design Week 2017 con l’obiettivo di dare risalto all’ecletticità di ogni creativo. Il punto di forza degli artisti coinvolti è uscire da dinamiche routinarie e progettare creazioni inusuali spesso non in diretto collegamento con quella che è la professione quotidiana del creatore.

Creativi !n Sciopero è un grande momento di condivisione durante il quale la grafica contemporanea, il design e l’arte si fondono fra loro ed è l’occasione durante la quale gli autori possono raccontare la storia e gli aneddoti che sono all’origine della nascita dei loro progetti e delle loro idee creative. Infine, una spiegazione del nome ‘Creativi !n Sciopero’:
la parola ‘sciopero’ serve a rimarcare il concetto che per una persona creativa
è impossibile frenare o addirittura fermare lo sviluppo di un’idea, di un progetto.

L’immaginazione del creativo non dorme mai è sempre al lavoro! Essere Creativi non si diventa... sì è.

Main Sponsor Curiosità Home.
Nel cuore di Via Marghera, per la precisione, al civico 31, troverete Curiosità Home, uno showroom insolito dedicato al mondo dell’arredo in ogni sua forma.
Nato negli anni ‘60 dall’estro e dalla passione di Anna Prosperi, arredatrice per vocazione, lo spazio si è evoluto nel tempo sino a divenire, sotto la direzione di Andrea Angelini, un luogo dalle mille sfaccettature.
Varcare la soglia del Curiosità Home è come intraprendere un viaggio attraverso il tempo: percorso il suggestivo cortile di una casa di ringhiera di fine ‘800, vi ritroverete in un loft caratterizzato da una cupola in vetro dalla quale si scorge il cuore dell’edificio entro cui è ospitato. Curiosità Home non è semplicemente uno showroom, bensì uno luogo dove la progettazione delle abitazioni prende forma.
I prodotti.
All’interno dello showroom coesistono e si completano pezzi unici di antiquariato, complementi e arredi di design, tessuti e carte da parati selezionati tra i migliori brand del panorama nazionale e internazionale.
Complementi d’arredo su misura
Ogni luogo deve trasmettere la personalità di chi lo vive. Grazie al supporto di abili artigiani, Curiosità Home si occupa della progettazione di complementi d'arredo su misura creati sulla base del gusto e delle esigenze della sua clientela.
Lo studio di architettura
La casa è uno scenario di stile in cui il vecchio e il nuovo si fondono per dare vita a case realizzate secondo un’ottica sartoriale, in grado di rispondere alle esigenze di ciascun cliente. Curiosità Home offre alla sua clientela consulenza per progetti di architettura e interior design.

I protagonisti di Creativi !n Sciopero. La Mostra

Arte Frigò
Daniela Moretti
Fabio Taramasco
Luca Ballestra
Microstudio
Myoopia
Riccardo Grancini
Rippotai
Stefano Epis
Teburu
Tipiqa


Teburu
[email protected]
www.teburu.it
Tel. 340 2663 239

Teburu è un nuovo progetto che unisce la ceramica italiana d’eccellenza ad un’estetica originale e freak. Nasce così la Bug Collection, una collezione di piatti fatti a mano su uno stampo settecentesco decorati con la stampa di sei diversi insetti, per trasformare la cena in un evento indimenticabile. L’idea è di elevare l’incidente della “mosca nel piatto” ad un’estetica, rendendo l’insetto protagonista della tavola e non più motivo di imbarazzo. Gli insetti che popolano i piatti Teburu Bug Collection sono sei, dai più comuni ai più esotici, e sono disegnati a mano dalla tattoo artist Sara Silvestri con la cura e la passione per il dettaglio di chi è abituato a lasciare segni destinati a durare per sempre. Teburu Bug Collection viene interamente prodotta a Nove (Vicenza), utilizzando lo stampo Coste, creato lì nel ‘700 per le famiglie veneziane e le corti europee.

Riccardo Grancini
[email protected]
INSTAGRAM: riccardo_grancini
Tel. +39 3425171007

La lampada ICO nasce per stupire e distinguersi attraverso le sue forme geometriche all’interno di uno spazio sia interno che esterno.
Il susseguirsi dei cerchi e delle sfere rende fluttuante la struttura, contribuendo a generare riflessi e giochi di luce particolari. Si presenta come una lampada geometrica “in movimento”; nata per rompere gli spazi, attirando l’attenzione sulle sue forme ed i suoi modi di declinare l’ambiente a seconda dei suoi colori. Le combinazioni cromatiche, differenti tra loro, ma simili, a partire dalle tonalità fredde di azzurro blu fino ai toni caldi dati dalle parti superiori in rame e la base in arancio, caratterizzano la lampada rendendola unica ed irripetibile. Simile ad una scultura, presenta forme archetipe sovrapposte che si compongono a seconda di diversi principi: c’è chi dice seguano una logica ferrea e matematica, chi vede gli ordini dei pianeti e delle costellazioni trattenuti dal sole che funge da sorgente luminosa, i più fantasiosi immaginano addirittura strutture in grado di poter cambiare forma e colore per animare le stanze dei bambini. I rimandi alle lampade create dal maestro Sottsass per il movimento Memphis appaiono evidenti pur discostandosene per l’articolazione della struttura e per il differente utilizzo delle colorazioni. L’obiettivo principale di questo prodotto è quello di stupire regalando gioia, attraverso un prodotto di design unico!

Luca Ballestra
[email protected]
www.giancarlorovatti.com/nuovo-progetto-delivery-di-opere-darte/
Facebook: LB ART @lucaballestra.art
Instagram: @lucaballestra.art

Luca Ballestra - classe 1989 - si avvicina al mondo dell'arte da bambino grazie alla passione trasmessa dal padre. Negli anni successivi introduce uno studio più classico, trascorrendo ore accanto ad un pittore affermato di Modena, per apprendere e
migliorare la tecnica. I suoi primi lavori ritraggono volti di donna e una serie di animali. Successivamente crea le Lune materiche utilizzando acrilico, malta e resina su tele rotonde, celebrando l'anniversario dell'allunaggio del 1969, per permettere a tutte le persone di arrivare a toccare la Luna. Ha realizzato le tre Lune più grandi di diametro 80cm e di 60cm intitolandole "I Want the Moon" e una serie di 18 lune più piccole con 3 sfumature di colore,
diametro 30 cm. Calmare, stimolare ed energizzare gli ambienti interni attraverso l’uso del colore, della consistenza, della luce e delle forme, è l’obiettivo del suo lavoro pittorico. A questo link puoi trovare il progetto completo ‘I Want the Moon’ per App Glovo.


RIPPOTAI®
[email protected]
www.rippotai.it | facebook.com/rippotai.ecodesign
Instagram.com/rippotai.ecodesign
Tel. +378 0549963757

RIPPOTAI® è dedicato agli amanti del design, che amano usare la fantasia nella vita di tutti i giorni. Una linea di oggetti di design multiuso e modulabili progettati con materiali eco-sostenibili che diventano veri componenti di arredo sia per la casa sia per l’ ufficio. Ogni cubo eco-creativo RIPPOTAI® è un contenitore di idee che si trasforma da utile salva spazio a lampada, gioco, porta giochi, pouf, portabottiglie e molto altro ancora. L’ultima proposta è Soundpotai, una cassa armonica Bluetooth® rivoluzionaria, realizzata in cartone super resistente, tanto che ci si può sedere sopra. La tecnologia HI-FI al suo interno, abbinata al materiale e alla sua forma, replicano lo stesso principio fisico sonoro degli strumenti musicali acustici. Tramite le vibrazioni sonore Soundpotai diffonde nell’ambiente un suono naturale, stereo e omnidirezionale.


Microstudio di Fabrizio Susi
[email protected]
www.microstudiodesign.it
Tel. +39 085-7996438

Microstudio è un brand di design autoprodotto nato nel 2011 da un’idea dell’architetto Fabrizio Susi con l' obiettivo di portare sul mercato oggetti di design esclusivamente made in Italy. Fra le tante creazioni, Uii una lampada prodotta in materiali riciclabili e in diverse combinazioni di colore, che viene realizzata sfruttando ed esaltando la stampa 3d. Grazie al tipo di stampa il paralume ha uno spessore di soli 4 decimi di millimetro per cui la luce genera una trama che la fa assomigliare a un tessuto. Servo muto x 2 è invece pensato per rispondere alle mancanza di spazio delle case moderne e alla vita di coppia. È composto in modo da offrire spazio a due paia di pantaloni o di gonne, a due camicie o maglie e funge anche da svuota tasche per gli oggetti di due persone.



Daniela Moretti
[email protected]
www.artedaz.it
Instagram: daniela_daz_moretti
Facebook: Daniela DAZ Moretti
Tel. 3391413952
Eclettica e multiforme nelle sue scelte espressive, Daniela Moretti, in arte Daz, non manca di inserire nei suoi lavori artistici, elementi di oreficeria e lavoro su tessuto. Le opere scultoree sono realizzate in creta e ulteriori materiali d’inserto, come legno e metallo. Talvolta, anzi molto spesso, sono objet trouvè che riprendono vita in altra veste, modificando il loro significato primario per entrare a far parte di un mondo simbolico, quasi ancestrale. L’artista crea un gioco di rimandi e interrogativi cui è chiamato a partecipare anche il pubblico che interagisce attivamente con l’opera, cercando di
carpirne gli interrogativi o le possibili risposte. Per DAZ tutto nasce da un’ idea, da un’esigenza filosofica e dal bisogno nostalgico e impulsivo che l’arte abbia un fine taumaturgico.

Art Frigò di Piero Cortese
[email protected]
[email protected]
www.artfrigo.com
Showroom e laboratorio:
Via XX Settembre 33/A - 37129 Verona
Tel. 335 5394623

Art Frigò, è una nuova idea per trasformare spazi abitativi e commerciali: applica uno stile attuale e personale originale ad oggetti di uso quotidiano. Nascono così le Abat Book, lampade-libro che riproducono, illuminandosi, le più ricercate copertine di libri famosi. Non sono soltanto complementi d’arredo, ma vere e proprie citazioni letterarie coniugate in oggetti di Design: portano in sé e trasmettono agli ambienti che arredano i valori di ogni libro impersonato. Infatti oltre alla fattura artigianale, alla scelta dei migliori materiali, al design essenziale, le Abat Book fanno riferimento a capolavori letterari, ma al tempo stesso sono anche oggetti di design d’uso quotidiano contenenti le parole e le immagini che ciascun lettore ha più a cuore. Art Frigò propone circa 50 edizioni di classici di cui molte in lingua originale, ma realizza anche lampade Abat Book personalizzate su richiesta, con i libri proposti dai lettori, in copia unica o in serie limitate e altri oggetti e complementi d'arredo a forma di libro.


TIPIQA di Mattia Pelani e Marina Maestri

[email protected]
www.tipiqa.it
Via Spezia 90,
43125 - Parma
Tel. 05211960598

La lampada ‘TIPIQA GLO’ è un progetto degli architetti Mattia Pelani e Marina Maestri. Il concept prende forma dalla ri-conversione di un pezzo industriale, quale elemento tipico per il design di lampade da tavolo innovative e versatili. Il design di Tipiqa coniuga differenti materiali ed elementi che dialogando tra loro trovano una sintesi funzionale ed estetica.La collezione si caratterizza per l’accostamento di diverse colorazioni del corpo delle lampade, per l’utilizzo di diversi materiali per le basi, quali metallo verniciato, cromato ed ottone e per i globi in vetro soffiato di Murano che presentano differenti lavorazioni e colori.


Fabio Taramasco
[email protected]
Instagram: fabio.taramasco
Tel. 3498789691

Fabio Taramasco da alcuni anni approfondisce le peculiarità della ceramica come forma d'espressione attraverso continue sperimentazioni, utilizzandola come mezzo o come supporto nel realizzare i suoi lavori. Spesso, nelle sue opere, inserisce una venatura ironica, restando sempre ancorato a ciò che lo circonda, guardando il passato e ‘contaminandolo’ con nuove tecniche. Ultimamente porta avanti un progetto: raccontare storie. L'ispirazione prende spunto dai rebus e dalle carte didattiche ed utilizza immagini appartenute al passato.
A seconda di come la sensibilità dello spettatore accosta fra loro le immagini, possono nascere storie di volta in volta differenti. Taramasco non racconta storie: le fa raccontare a chi osserva i suoi lavori.

Stefano Epis
[email protected]
www.stefanoepis.it
Facebook: @stefanoepis
Instagram: stefanoepis
Tel. 02 48007628

La sottile linea che divide realtà e fantasia, viene attraversata spesso dalle sue opere.
Se l’idea é un concetto, Epis la cattura, la manipola, la trasforma. Nasce così “ritratto con tratto“ un modo scherzoso, razionale, irriverente di mettere a nudo la propria anima. La ricerca continua di eleganti elementi d’arredo che al tempo stesso non destabilizzino il vissuto, porta alla creazione di questa sorta di carta d’identità razionale e burlesca. Ma non solo. Epis é un artista e graphic designer concreto, che vive il contemporaneo attraverso una ricerca spasmodica di elementi nuovi. Crea oggetti (segni grafici), manipola parole, elabora temi. Li trasforma in qualcosa di originale, come Ri-Tratto. Qualcosa che trasmette la forza emotiva di chi li commissiona, li regala o “semplicemente” li possiede. Epis analizza a tutto tondo l’idea e le concede un’attenzione maniacale ai dettagli. Offre un progetto che é un riflesso allo specchio, un segreto inconfessabile, uno sfizio diventato realtà. Non solo per la gente comune, attratta da una nuova idea, ma anche per architetti d’interni alle prese quotidianamente con clienti sempre più esigenti che cercano “arte contemporanea positiva” che li faccia sorridere ogni volta che guardano un quadro. La sottile linea che divide
realtà e fantasia, viene attraversata spesso dai suoi Ri-Tratti. A ottobre 2014 è stata venduta una sua opera da Sotheby's con il titolo “Ri-Tratto a Pinco Pallino”.

Myoopia
[email protected]
www.myoopia.com
Facebook: [email protected]
Instagram: myoopiart

Con sguardo contemporaneamente divertito e divertente, il graphic Designer indaga l¹attuale e il particolare alla ricerca dei simboli più veri della modernità. Da tali premesse nasce MYOOPIA: intensamente giocato su significante e significato, un ‘contenitore’ che
rappresenta la sintesi del suo pensiero artistico, tra bizzarrie grafiche e paradossi visivi, in un vero e proprio equilibrio costante tra piacere e dolore, tra una pacifica esistenza e una violenza imprescindibile.