Cose da uomini – Tavola rotonda

Bolzano - 07/05/2014 : 07/05/2014

Una tavola rotonda tra due degli artisti, Gianni Moretti e Benno Steinegger, la curatrice Susanna Sara Mandice, l’autore Stefano Ciccone e la regista teatrale Marta Cuscunà. Modera il dibattito la giornalista Claudia Gelmi.

Informazioni

Comunicato stampa

Cose da uomini è un progetto di ricerca artistica sulla violenza maschile.
Quattro giovani artisti hanno indagato il tema durante una residenza formativa (27-31 gennaio) e prodotto una mostra site specific (Galleria Civica di Bolzano, 8 marzo – 7 maggio).
La mostra ha avuto notevole successo di pubblico – circa 700 visitatori, tra i quali personaggi illustri come Lella Costa –, consistente eco sulla stampa (ne hanno scritto tra gli altri la giornalista Marina Terragni e l’opinionista Lorella Zanardo) e ha ricevuto gli elogi dalla Segreteria della Presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini


Superando la prassi che delega il dibattito sulle politiche di genere quasi esclusivamente alle donne e a contesti specifici, il progetto ha posto al centro gli uomini, per decostruire e superare la cultura della violenza maschile, in un percorso volto a educare, sensibilizzare, alimentare il dibattito.

Mercoledì 7 maggio il finissage diventa occasione per una tavola rotonda tra due degli artisti, Gianni Moretti e Benno Steinegger, la curatrice Susanna Sara Mandice, l’autore Stefano Ciccone e la regista teatrale Marta Cuscunà.
Modera il dibattito la giornalista Claudia Gelmi.

A Casa della Pesa, luogo in cui gli artisti hanno lavorato per una settimana, il tema della violenza maschile sarà affrontato da punti di vista differenti secondo un approccio trasversale. Professionisti diversi dialogheranno di un fenomeno strutturale che riguarda tutti, come accaduto durante la residenza formativa, nella quale gli artisti si sono confrontati con gli operatori della Rete cittadina contro la violenza di genere.
Il dibattito verterà inoltre sul ruolo civico dell’arte e su quale possa essere il contributo della cultura all’analisi complessa dei fenomeni sociali e d’attualità.


Stefano Ciccone
Opinionista e scrittore è tra i fondatori dell’Associazione nazionale Maschile Plurale. Impegnato politicamente è autore di “Essere Maschi” e co-autore di “Il legame insospettabile tra amore e violenza” (con Lea Melandri).
Marta Cuscunà
Registra, attrice e drammaturga, è autrice e interprete di “È bello vivere liberi” (Premio Scenario Ustica 2009) e “La semplicità ingannata”. Menzione d'onore come miglior attrice emergente alla 27^edizione del Premio Eleonora Duse, finalista come miglior attrice under 30 al Premio Ubu 2010 e al Premio Virginia Reiter 2011.


_________

Tavola rotonda
Mercoledì 7 maggio 2014, ore 18
Casa della Pesa, Piazza del Grano, Bolzano
Saranno presenti
Gianni Moretti e Benno Steinegger, artisti
Susanna Sara Mandice, curatrice
Stefano Ciccone, Maschile Plurale
Marta Cuscunà, registra e attrice

Interverrà
Patrizia Trincanato, Assessora alla Cultura e alle Pari Opportunità, Città di Bolzano

Modera
Claudia Gelmi, giornalista Corriere del Trentino/Corriere dell’Alto Adige

segue

Finissage
Galleria Civica
Piazza Dominicani 18, Bolzano



_________

Il progetto è realizzato grazie al contributo e al sostegno della Città di Bolzano, con il contributo della Provincia Autonoma di Bolzano
in collaborazione con Gea – Centro d’ascolto Antiviolenza; Servizio consulenza per uomini Caritas diocesana Bolzano-Bressanone; Polizia di Stato – Questura di Bolzano.
Il progetto è reso possibile anche grazie all’impegno di partner sensibili al tema, tra i quali Ristorante Walthers’, Rosenberg&Sellier editori, Publistampa artigrafiche e franzmagazine.com