Collezionare e Disegnare

Roma - 23/09/2014 : 16/11/2014

La Casa di Goethe presenta una mostra dedicata all’architetto, collezionista e docente d’arte Friedrich Wilhelm von Erdmannsdorff (1736–1800).

Informazioni

  • Luogo: CASA DI GOETHE
  • Indirizzo: Via Del Corso 18 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 23/09/2014 - al 16/11/2014
  • Vernissage: 23/09/2014 ore 19
  • Generi: documentaria, disegno e grafica
  • Orari: ore 10.00 - 18.00. Chiuso il lunedì
  • Biglietti: Ingresso € 5,00, ridotto € 3,00. Family card € 11,00
  • Patrocini: dell‘Ambasciata della Repubblica Federale di Germania Con la partecipazione del Festival della Letteratura di Viaggio 2014

Comunicato stampa

Una mostra della Anhaltische Gemäldegalerie Dessau
e della Casa di Goethe Roma

Dal 24 al 16 novembre 2014 la Casa di Goethe presenta una mostra dedicata all’architetto, collezionista e docente d’arte Friedrich Wilhelm von Erdmannsdorff (1736–1800). L’evento rappresenta una prima assoluta e il progetto espositivo più importante del 2014. Le vedute romane, gli studi e riproduzioni dell’arte architettonica e pittorica classica romana, che Erdmannsdorff realizzò personalmente durante i suoi tre soggiorni nella Città Eterna tra il 1765 e 1790 o che acquistò da artisti qui residenti, non sono mai stati esposte all’estero


La Casa di Goethe è la prima tappa della mostra, da dicembre 2014 sarà allestita alla Anhaltische Gemäldegalerie Dessau.

Dopo 250 anni numerose delle opere esposte tornano quindi nel loro luogo di provenienza. Sono i disegni romani di Erdmannsdorff del suo voluminoso lascito, ma anche le opere di pittori di architettura con i quali aveva stretto amicizia durante i suoi soggiorni a Roma: ad esempio di Charles-Louis Clérisseau (1721–1820), Vincenzo Brenna (1741–dopo 1806), Giuseppe Manocchi (ca. 1731–1782) e dello scultore e decoratore Nicolas-François-Daniel Lhuillier (morto 1793). Userà i loro disegni di antichi sistemi decorativi e ornamenti architettonici per la sua progettazione degli interni neoclassici a Dessau, Wörlitz e nel castello di Berlino. Momento culminante della mostra alla Casa di Goethe sono i dieci disegni di figure a mano di Federico Barocci (1535-1612), acquistati a Erdmannsdorff dal restauratore e scultore Bartolomeo Cavaceppi.

I suoi tre soggiorni romani sono stati fondamentali per l‘ideatore Erdmannsdorff. A Roma conosce Clérisseau, che gli impartisce lezioni di disegno architettonico nel 1766. Grazie a questo incontro nasce in Erdmannsdorff la „vocazione“ di architetto. A Roma approfondisce il modello dell’arte architettonica antica e rinascimentale grazie a Johann Joachim Winckelmann. A Roma progetta gli interni del castello di Wörlitz, „costruzione fondatrice“ del neoclassicismo tedesco. A Roma, durante l’ultimo soggiorno 1789/90, lavora ai suoi scritti teorici di architettura e arte e ai suoi progetti pedagogici riformisti.

L‘architetto visionario Erdmannsdorff è dunque considerato il fondatore dell’architettura neoclassica in Germania. Durante la reggenza del principe Leopoldo III Federico Francesco di Anhalt-Dessau (1740–1817), di cui fu per molti anni amico e consigliere, Erdmannsdorff progettò gran parte del “Regno giardino” di Dessau-Wörlitz, con i suoi impianti verdi e i suoi edifici, che nel 2000 è stato inserito dall’UNESCO nell’elenco dei Patrimoni dell’umanità.

Il catalogo della mostra (in italiano e tedesco, edito da Michael Imhof Verlag 2014) presenta le opere esposte corredate da testi e riproduzioni. Il saggio introduttivo fa invece luce sui viaggi romani di Erdmannsdorff, su struttura e funzione della sua collezione di studi come pure sulla sua attività pedagogica riformatrice all’interno della Società Calcografica di Dessau.

Generoso sostegno al progetto:
Ernst von Siemens Kunststiftung München e il Ministero della Cultura del Land Sachsen-Anhalt.

Con il patrocinio dell‘Ambasciata della Repubblica Federale di Germania
Con la partecipazione del Festival della Letteratura di Viaggio 2014