Chiara Rapaccini – Amori sfigati

Genova - 26/03/2015 : 09/05/2015

La mostra comprende una ventina di opere tra sculture e acrilici su legno e su tela, dove la Rapaccini, ironica e dissacrante, racconta momenti di vita quotidiana descritti con un segno sintetico, deciso, ricco di humour, e dai colori accesi.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA D'ARTE IL VICOLO
  • Indirizzo: Salita Pollaiuoli 37r - Genova - Liguria
  • Quando: dal 26/03/2015 - al 09/05/2015
  • Vernissage: 26/03/2015 ore 18,30
  • Autori: Chiara Rapaccini-Rap
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: da martedì a sabato 9,30-12,30/15,30-19,30

Comunicato stampa

Dopo il successo ottenuto nella sede milanese della galleria Il Vicolo, prosegue a Genova la mostra Amori sfigati dell’artista fiorentina Chiara Rapaccini che inaugura giovedì 26 marzo alle ore 18,30 negli spazi di via Pollaiuoli 23r.
La mostra comprende una ventina di opere tra sculture e acrilici su legno e su tela, dove la Rapaccini, ironica e dissacrante, racconta momenti di vita quotidiana descritti con un segno sintetico, deciso, ricco di humour, e dai colori accesi



Danno il titolo alla mostra una serie di vignette sugli equivoci d'amore, sulle goffaggini e le sconfitte della coppia contemporanea, sempre più smarrita e fragile che rappresentano in maniera pungente tutti quei temi che possono riguardare i rapporti d’amore raramente “fortunati”, quali gelosia, passione, tradimenti, possessività, infantilismo, malinconia, perfidia.

Chiara Rapaccini, in arte RAP, nata a Firenze, vive e lavora a Roma dove insegna illustrazione per bambini all’Istituto Europeo di Design. Designer, pittrice, illustratrice, scrive e illustra libri per ragazzi e per adulti per le maggiori case editrici italiane.

Dall’idea di Chiara Rapaccini è stata creata cinque anni fa una pagina Facebook Amori sfigati oggi seguitissima. I più di 70.000 followers ispirano l’artista con le loro storie d’amore “sfigate” che la stessa trasforma poi in vignette. Amori sfigati non è solo il titolo della mostra al Vicolo ma, come scrive l’artista, “é una filosofia, un modo di essere, un movimento, un brand, un libro, un mazzo di carte, incontri in piazza, nei bar, nelle librerie, una serie di cortometraggi porno satirici.”

Durante la serata di inaugurazione della mostra, Rap- Chiara Rapaccini presenterà il suo ultimo libro "Amori Sfigati" edito da Franco Cosimo Panini, chiacchierando con il pubblico


Il divertente libro-cofanetto Amori sfigati è disponibile in galleria.

BIOGRAFIA

Chiara Rapaccini, RAP, è nata a Firenze, dove si è laureata in pedagogia, e attualmente vive a Roma dove ha la cattedra universitaria di Illustrazione per bambini presso l’Istituto Europeo di Design. Designer, pittrice, illustratrice, scrive e illustra libri per ragazzi e per adulti per le maggiori case editrici italiane. Ha realizzato cartoni animati per la televisione e per il cinema (per Panni sporchi di Mario Monicelli e per Resistenza Naturale di Jonathan Nossiter) e ha collaborato con i giornali Il Corriere della Sera, La Repubblica, Il Manifesto, L’Unità e L’Espresso. Col suo compagno di sempre Mario Monicelli nel 2008 ha scritto e realizzato il documentario “Vicino al Colosseo c’è Monti” e, per il suo film “Le rose del deserto”, ha ideato l’immagine e il libro ”Le mosche del deserto” edito da Maschietto editore. Sue mostre personali sono state allestite a Roma, Milano, Venezia, Torino, Napoli, Osaka, Parigi, New York (Istituto di Cultura Italiano 2009, Casa Italiana Zerilli Marimò 2014), Bruxelles, Tokyo dove nel 2002 ha diretto uno stage di scrittura e illustrazione per bambini. Sue opere sono nelle collezioni permanenti della GAM di Genova, e nei musei Azumino e al Chihiro in Giappone.

Ha collaborato come pedagoga e designer con il Palazzo delle Esposizioni di Roma, il museo Archeologico di Napoli e il Teatro Argentina di Roma.

Chiara Rapaccini è autrice di una pagina satirica per il blog del L’Espresso che riscuote molto successo in Italia e all’estero e da cui è stato tratto il suo ultimo libro Amori Sfigati, Panini editore.



L’artista collabora con il Vicolo dal 1997 data in cui ha presentato a Genova la sua prima personale “ Merendine” alla quale hanno fatto poi seguito, sempre nella sede genovese, “Moods”(2006) e “Lovstori”(2010).