Chantal Stoman – L’Image Culte

Roma - 30/09/2014 : 26/10/2014

L’Istituto nazionale per la grafica presenta, in collaborazione con l’Institut français Italia e l’Ambasciata di Francia in Italia, la mostra fotografica di Chantal Stoman, L’Image Culte, progetto realizzato a Roma nel corso di una residenza presso l’Accademia di Francia a Roma, Villa Medici (primavera 2013), ora esposto per la prima personale dell’artista in Italia.

Informazioni

Comunicato stampa

In occasione della XIII edizione di FOTOGRAFIA – Festival Internazionale di Roma, l’Istituto nazionale per la
grafica presenta, in collaborazione con l’Institut français Italia e l’Ambasciata di Francia in Italia, la mostra
fotografica di Chantal Stoman, L’Image Culte, progetto realizzato a Roma nel corso di una residenza presso
l’Accademia di Francia a Roma, Villa Medici (primavera 2013), ora esposto per la prima personale dell’artista
in Italia


L’evento si inserisce nell’ambito delle iniziative culturali promosse da Tandem Paris Rome (con il patrocinio
di Roma Capitale e della Mairie de Paris), ed è realizzato, per la sua edizione romana, grazie al sostegno
dell’Institut français Italia e della Fondazione Nuovi Mecenati.
Le fotografie di Chantal Stoman mostrano “dettagli” di uno specifico aspetto della cultura italiana che, osservata
e interpretata attraverso la sensibilità differente e straniera del suo sguardo/obiettivo, illustra e rivela una
realtà tanto semplice, quanto complessa: il ruolo dell’immagine nel culto cattolico e la pratica religiosa nella
quotidianità, come vissuti in particolare a Roma, centro universale della cristianità e sede del papato.
Spiega l’artista: «In occasione di ogni mia visita a Roma, oltre al fascino storico- artistico che questa città
esercita, sono stata sempre attratta dalla presenza costante dell’immagine religiosa. A Roma si è costruita nel
tempo un’iconografia artistica e simbolica che ancora oggi alimenta nel quotidiano la fede.
Da questo presupposto è nato il progetto – L’Image Culte».
Chantal Stoman vive e lavora a Parigi. Dopo un’esperienza maturata nel campo della fotografia di moda, il suo percorso si è rivolto a
progetti artistici dalla dimensione pubblica e a carattere installativo-itinerante negli spazi urbani.
Tra le sue mostre più importanti: A Woman’s Obsession, frutto del suo primo soggiorno in Giappone nel 2005, che pone al centro la
particolare relazione delle donne giapponesi con il lusso e la moda, dalla quale l’artista era rimasta affascinata.
Tra il 2008 e il 2013 realizza in alcuni Paesi dei diversi continenti, e quindi espone tra Parigi, Mumbai, Kyoto e Rio de Janeiro, il suo
progetto Lost Highway: a photo project che ha come tema un’indagine sulla prossimità delle sopraelevate ai differenti luoghi di vita
nelle grandi città: Tokio, San Paolo, il Cairo, Hong Kong, Mumbai, Calcutta.
Entrambi i progetti sono entrati a far parte delle collezioni fotografiche della Bibliothèque Nationale de France (Parigi).
Tutte le immagini di Chantal Stoman sono realizzate utilizzando la fotografia analogica.