Cesare Berlingeri – Compenetrazione

Cosenza - 09/03/2014 : 04/05/2014

La Galleria Ellebi propone un percorso tra le opere realizzate nell'arco di tempo che va dal 2004 al 2014.

Informazioni

  • Luogo: ELLEBI
  • Indirizzo: Via Riccardo Misasi 99 - Cosenza - Calabria
  • Quando: dal 09/03/2014 - al 04/05/2014
  • Vernissage: 09/03/2014 ore 18
  • Autori: Cesare Berlingeri
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: da Martedì a Sabato ore 10-13 e 17-20
  • Patrocini: "Regione Calabria" "Provincia di Cosenza" "Città di Cosenza"
  • Editori: RUBBETTINO EDITORE

Comunicato stampa

La mostra, che nasce da una sinergia tra pubblico e privato, prevede due appuntamenti.
Sabato 8 marzo alle ore 17.30 si terrà alla Galleria Nazionale di Cosenza, Palazzo Arnone, l'inaugurazione delle opere che Berlingeri ha realizzato site-specific per le opere della collezione Banca Carime. Così Fabio De Chirico (Soprintendente BSAE della Calabria) curatore della mostra: “Le installazioni di Berlingeri si dipanano in tutti gli spazi della Galleria Nazionale, dialogando e interagendo con le opere dei maestri del passato

Si avverte chiaro nei lavori ora esposti il tentativo di racchiudere un mondo nei confini di un involucro che condensa nell’unità la molteplicità dell’esistente. Berlingeri ha progettato le sue installazioni in rapporto con le opere, come si trattasse in realtà di un unico grande lavoro, suddiviso per stazioni, o, se si vuole, di un racconto esposto per capitoli.”
Domenica 9 marzo alle ore 18.00 si terrà l’inaugurazione della mostra organizzata dalla Galleria d'Arte Ellebi. Qui verranno proposti i lavori che caratterizzano il percorso dell’artista dal 2004 al 2014. La selezione spazia dalle carte piegate, alle installazioni, alle piegature su tela. In tutte le sue opere, scrive De Chirico: “ Il gesto del piegare e ripiegare la tela non assurge ad elemento univoco dell’artista, che rivendica con forza il suo essere un pittore, nell’uso di colori e pigmenti, nell’impiego di segni ed elementi grafici, quasi di un personale codice primordiale. […] L’utilizzo delle pieghe apre così un mondo nuovo, che abbatte le barriere della bidimensionalità per penetrare nello spazio circostante.”