Cécile B. Evans – Amos’ World: Episode One

Rivoli - 03/11/2017 : 07/01/2018

Cécile B. Evans, vincitrice del Premio illy Present Future 2016 con l’opera What the Heart Wants (2016), acquisita dalla Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT per il Castello di Rivoli, presenta una nuova versione dell’opera Amos’ World: Episode One, 2017 nella sala progetto della Manica Lunga.

Informazioni

Comunicato stampa

Cécile B. Evans, vincitrice del Premio illy Present Future 2016 con l’opera What the Heart Wants (2016), acquisita dalla Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT per il Castello di Rivoli, presenta una nuova versione dell’opera Amos’ World: Episode One, 2017 nella sala progetto della Manica Lunga, dal 3 novembre 2017 al 7 gennaio 2018. Il progetto è a cura di Marianna Vecellio. A partire dalla relazione tra essere umano e nuove tecnologie, l’artista si sofferma sul valore delle emozioni nella società contemporanea esplorando le nuove forme della soggettività umana

Amos’ World è una video installazione, concepita come uno show televisivo in due episodi.

Il primo episodio introduce Amos, un architetto che è una via di mezzo tra Il piccolo principe di Antoine de Saint-Exupéry e lo stereotipo dell’uomo bianco arrabbiato. Amos è costretto a confrontarsi con gli abitanti del complesso abitativo da lui progettato, che non intendono adeguarsi ai comportamenti prestabiliti, causando così una rottura nelle relazioni, reali e virtuali.

L’artista belga e americana, residente tra Londra e Berlino, ha già all’attivo numerose mostre tra le quali la personale alla Tate di Liverpool nel 2016 e la partecipazione alla 9° Biennale di Berlino nel 2016.



Il lavoro di Cécile B. Evans è stato scelto dalla giuria tecnica del premio riunitasi nell’ambito di Artissima 2016 e composta da Carolyn Christov-Bakargiev (direttore del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, Rivoli e GAM Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea, Torino), Bart van der Heide (Curatore Capo, Stedelijk Museum, Amsterdam), Verena Hein (Curatrice, Museum Villa Stuck, Munich) e Nicoletta Fiorucci (Presidente Fiorucci Art Trust, London), con la seguente motivazione: “Il lavoro di Cécile B. Evans offre una visione e una forma del futuro dove l’interfaccia tra la dimensione digitale e quella corporea è strutturata in modo da esplorare il suo impatto sullo sviluppo della soggettività umana”.

Dal 2012 il Premio illy Present Future offre al vincitore l’eccezionale opportunità di esporre al Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, oltre a sostenere la ricerca. Il premio rappresenta la volontà dell’azienda di supportare la comunità artistica e i giovani talenti nel loro percorso di crescita. Grazie alla visione contemporanea di illycaffè e all’attiva partnership con il Castello di Rivoli, il Premio illy Present Future offre un contributo importante all’affermazione degli artisti emergenti e conferma il ruolo innovatore di Artissima. I vincitori delle precedenti edizioni che hanno esposto al Castello di Rivoli sono stati: Vanessa Safavi, Santo Tolone e Naufus Ramírez - Figueroa (2012), Caroline Achaintre e Fatma Bucak (2013), Rachel Rose (2014) e Alina Chaiderov (2015).