Carlo Vidoni

Tarcento - 20/09/2014 : 02/11/2014

Un centinaio di opere tra sculture, disegni, fotografie. Il tutto allestito per offrire allo spettatore un’unica grande installazione che racconta attraverso il rapporto con il luogo d’origine, i percorsi, le traiettorie, le destinazioni dell’uomo contemporaneo.

Informazioni

  • Luogo: VILLA MORETTI
  • Indirizzo: Via del Castello - Tarcento - Friuli-Venezia Giulia
  • Quando: dal 20/09/2014 - al 02/11/2014
  • Vernissage: 20/09/2014 ore 18
  • Autori: Carlo Vidoni
  • Curatori: Francesca Agostinelli
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: venerdì 15.30 – 18.30; sabato, domenica 10.00 – 12.00 e 15.30 – 18.30
  • Email: venti.darte@libero.it
  • Patrocini: Promosso e organizzato: Comune di Tarcento (UD) In collaborazione: Associazione Culturale “Venti d’arte”, Udine; CICT Centro Iniziative Culturali Tarcento (UD); Hybrida, Tarcento (UD); 10.2! International research contemporary art, Milano Patrocinio: Comune di Tarcento (UD) Supporto: Godot cafè, Tarcento (UD)

Comunicato stampa

CARLO VIDONI origini e destinazioni

Per raggiungere la sede espositiva bisogna salire da Tarcento, cittadina dell’estremo nord-est italiano, verso Coia, paese segnato dal terremoto che affaccia a Sud sulla pianura friulana sino al mare, mentre a Nord guarda le ultime pendici dell’arco Alpino. Qui Carlo Vidoni è nato 45 anni fa e oggi torna con questa esposizione voluta dalla municipalità per presentare al pubblico l’artista dopo le recenti personali a Milano e all’Università di Udine. L’esposizione Tarcentina segna la partecipazione al luogo

Racconta di un’origine e di destinazioni cui ciascuno è chiamato, di traiettorie da affrontare, di percorsi che muovono dalla radice per attraversare la sostanza del nostro essere nel mondo. Le opere selezionate per l’esposizione attraversano nel tempo l’intero percorso dell’artista e si soffermano là ove più forte è il senso del contesto come parte di un’esistenza che nel valore dell’origine affronta i territori della contemporaneità, le sue problematiche e il suo impegno.
L’“intorno” costituisce il dato di partenza, il grande serbatoio di materiali, suggestioni, esperienze su cui fonda la ricerca di Carlo Vidoni, artista “camminatore”, che percorre e sperimenta il territorio, esplora la terra, le sue acque e i suoi umori. Costruisce forme di appropriazione attraverso mappature, prelievi e trasformazioni in cui gli elementi naturali si riconoscono in un transito e in un divenire continuo che ogni cosa trasforma e conduce alla creazione artistica. Il suo procedere sconfina nella dimensione simbolica là dove il tronco porta in grembo la colonna e la radice la casa, per aprirsi talora a temi correlati che parlano di emigrazione e nuovi migranti, comunicazione e solitudine, volontà di conoscenza e nuove famiglie. Incrociare allora i segni e le permanenze del territorio significa per l’artista definire nuovi percorsi e destinazioni nuove e interrogare il visitatore sul futuro di questo nostro cammino.

Biografia
Carlo Vidoni è nato a Udine nel 1968, attualmente vive e lavora a Tarcento (UD). Ha frequentato l’Istituto d’Arte, specializzandosi in grafica e fotografia, per poi laurearsi in storia dell’arte contemporanea presso la Facoltà di Lettere e Filosofia a Udine. La sua ricerca artistica da anni si muove nel territorio della sperimentazione scultorea, condotta attraverso l’uso di molteplici materiali. Il suo percorso di approfondimento artistico indaga la condizione esistenziale dell’uomo contemporaneo e il complesso rapporto tra natura e civiltà. Ha esposto i suoi lavori sia in mostre nazionali sia all’estero.