Capo d’Arte 2016 – Shilpa Gupta – My East Is Your West

Gagliano del Capo - 30/07/2016 : 30/07/2016

Capo d’Arte, associazione non-profit che promuove l’arte contemporanea nel Salento, presenta la settima edizione della sua rassegna annuale a Gagliano del Capo; uscendo dai luoghi espositivi che ne hanno caratterizzato le precedenti edizioni, per cominciare un percorso che negli anni porterà l’arte negli spazi pubblici del paese.

Informazioni

Comunicato stampa


Capo d’Arte, associazione non-profit che promuove l’arte contemporanea nel Salento, presenta la settima edizione della sua rassegna annuale a Gagliano del Capo; uscendo dai luoghi espositivi che ne hanno caratterizzato le precedenti edizioni, per cominciare un percorso che negli anni porterà l’arte negli spazi pubblici del paese.

Nata nel 2009, la manifestazione estiva di Capo d’Arte ha già esposto in Puglia i lavori di oltre 20 artisti italiani e internazionali come, tra gli altri, Yang Fudong, Michelangelo Pistoletto, Adrian Paci, Kader Attia, Latifa Ekchach, Sislej Xhafa, Francesco Arena e Luigi Presicce



L’edizione 2016 sarà inaugurata Sabato 30 luglio.

Per il terzo anno consecutivo la direzione artistica è di Massimo Torrigiani, presidente del Comitato Scientifico del PAC di Milano e direttore artistico del nascente polo per l’arte contemporanea di Bari. Per Capo d’Arte ha immaginato un percorso intitolato ALTROVE: un ciclo di mostre focalizzato sull’esplorazione di mondi lontani e sulla sperimentazione creativa più avanzata, coinvolgendo personalità di rilievo internazionale come Yang Fudong (2014) e Soundwalk Collective (2015).

Per l’edizione 2016 ha invitato a Capo d’Arte l’artista indiana SHILPA GUPTA (Bombay, 1979), tra le più note del mondo asiatico.

L’opera scelta è MY EAST IS YOUR WEST, “il mio est è il tuo ovest”. Una grande insegna luminosa che invita in maniera semplice e diretta a una riflessione sul pregiudizio, inteso come frutto di condizionamenti culturali e politici legati all’appartenenza geografica dell’”altro”. Un’opera che, affacciata sul Mediterraneo tra nuove migrazioni e conflitti, acquisisce un ulteriore livello di lettura. Una frase che nel comporsi delle lettere, tra illegibilità e chiarezza, orientamento e disorientamento, suggerisce un senso di circolarità e reciprocità. Dispiegata su una lunghezza di dieci metri, la scritta MY EAST IS YOUR WEST si rivela quando la luce pulsante che anima l’insegna ne riordina le lettere e ne ricompone il significato, illuminando la piazza sottostante.

L’opera si inserisce in modo emblematico nella ricerca dell’artista, che da anni opera dentro e attorno alle complesse relazioni tra gli stati dell’Asia meridionale, con particolare attenzione verso i loro confini sociali, politici e geografici, e la costruzione della loro identità. Anche l’utilizzo di tecnologie e caratteri tipografici non è estraneo alla Gupta, che assorbe nella sua ricerca l'attenzione per i linguaggi e i sistemi della comunicazione contemporanea.

Echeggiando sulla piazza in un loop infinito, quasi come un monito, un truismo o un koan, MY EAST IS YOUR WEST è l’innesco di una riflessione sulla malleabilità e il continuo slittamento della nostra percezione di confine e frontiera.

Il lavoro sarà collocato nella piazza principale di Gagliano del Capo, sul tetto di Palazzo Daniele - sede dell’associazione Capo d’Arte - edificio storico costruito intorno alla metà del XIX secolo, su progetto dell’architetto Domenico Malinconico. La sobria facciata del palazzo si aprirà così in vivo contrasto con l’installazione, con il risultato di stimolare un dialogo tra l’antica architettura della piazza in pietra e l’essenziale contemporaneità dell’opera.

MY EAST IS YOUR WEST sarà esposta al pubblico per un periodo di almeno 3 anni.
Il progetto è stato reso possibile grazie alla collaborazione della GALLERIA CONTINUA (San Gimignano, Pechino, Les Moulins, L’Avana).
Si ringrazia DA A per il supporto tecnico.