Butterfly Dance – A Tribute to Loie Fuller

Torino - 15/12/2011 : 15/12/2011

Performance ispirata alla danza serpentina a cura del Balletto Teatro di Torino da un’idea di Enrico Debandi e Giovanni Messina.

Informazioni

  • Luogo: DANCING LUTRARIO LE ROI
  • Indirizzo: Via Stradella 8 - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 15/12/2011 - al 15/12/2011
  • Vernissage: 15/12/2011 ore 22.30
  • Generi: performance – happening
  • Biglietti: ingresso libero su prenotazione obbligatoria (fino ad esaurimento posti)
  • Email: liste@airbutterfly.com

Comunicato stampa

UTTERFLY CHRISTMAS PARTY

Music Lineup:
DANIELA BERNINI - RAMONA YACEF
DANIELA BONI - ELA GEE

“Butterfly Dance – A Tribute to Loie Fuller”
Performance ispirata alla danza serpentina
a cura del Balletto Teatro di Torino
da un’idea di Enrico Debandi e Giovanni Messina

Giovedì 15 dicembre 2011 dalle 20 in avanti

DANCING LUTRARIO LE ROI - Via Stradella 8 – Torino

Ingresso con prenotazione obbligatoria in lista

Info, liste e tavoli: 349 1800704 - [email protected]

OFFICIAL MEDIA PARTNER: TORINO MAGAZINE

IN COLLABORAZIONE CON:
L'Arte a Tavola - Balletto Teatro di Torino
Cascina Gilli - Lab+Loft25 – Palestre Torino

Tre mesi esatti dopo la grande festa di fine estate ospitata sulla Pista del Lingotto, BUTTERFLY torna nuovamente giovedì 15 dicembre 2011 per un evento speciale pensato per per festeggiare il Natale 2011 con un connubio tra arte e clubbing presentato nella location esclusiva messa a disposizione dalla storica Sala da ballo del Lutrario Le Roi di Via Stradella 8 a Torino, straordinario esempio di modernariato molliniano che trasporterà i partecipanti all’evento all’interno di una sala da ballo di epoca 1959.

Il party, tutto dedicato alla nostra città e organizzato in collaborazione con Torino Magazine e con Palestre Torino, ospiterà alla consolle le 4 principali DJ delle scena elettronica underground torinese: la fresca Daniela Bernini, la sofisticata Ramona Yacef, l’eclettica Daniela Boni e l’energica Ela Gee.

Il sound costruito a 8 mani dall’esclusiva lineup delle quattro principali DJane della nostra città inizierà alle ore 20 e accompagnerà l’evento già a partire dall’ora di cena. Il buffet verrà curato dalla creatività culinaria del catering L’Arte a Tavola e presenterà un menu natalizio tutto ispirato alla tradizione mangereccia piemontese e con allestimenti dedicati ai tipici motivi geometrici che caratterizzano l’opera di Mollino. La buvette sarà affidata alla birra di Birrificio Torino e ai vini di Cascina Gilli.

Alle ore 22.30 l’esclusiva location ospiterà inoltre la performance “Butterfly Dance – A tribute to Loie Fuller”, trasposizione contemporanea ispirata alla “danza serpentina” concepita all’inizio del XX secolo e che vuole riprodurre con eleganti movimenti dei performer il delicato volo delle farfalle. La performance sarà ideata da Enrico Debandi e Giovanni Messina e realizzata dal prestigioso Balletto Teatro di Torino (con sede presso la Lavanderia a Vapore di Collegno) con i costumi di Walter Spiga.

L’ingresso all’evento dalle ore 22.30 in avanti sarà gratuito e su prenotazione obbligatoria (fino ad esaurimento posti), inviando una e-mail a [email protected] o telefonando a o 349 1800704. All’atto della prenotazione è possibile anche richiedere l’ingresso all’apericena dalle ore 20 (ingresso 15 Eur con prima consumazione – birra o vino - inclusa)

LE ROI LUTRARIO DANCING Nel 1959 Carlo Mollino (1905-1973), celebre architetto torinese autore tra gli altri dei progetti del Teatro Regio, dell’interno della sala dell’Auditorium RAI e del palazzo della Camera di Commercio, progetta con il collega Carlo Bordogna gli interni della sala da ballo posizionata sotto la platea del cinema voluto da Attilio Lutrario nel 1951. Il dancing viene realizzato con ambientazione e materiali stupefacenti ed eccentrici, come l’ingresso piastrellato o la strana ringhiera in ferro battuto. La sala apre il 16 novembre 1960 ed è destinata ad ospitare in quegli anni diversi cantanti e complessi musicali di successo, anche di fama internazionale. Il cinema chiude ma il dancing, nel frattempo chiamato Le Roi, prosegue tuttora la sua attività, sotto la guida dell’appassionato promoter Toni Campa, con gli arredi originali progettati da Carlo Mollino e recentemente restaurati. C’è ancora il pianoforte originale suonato da Fred Buscaglione e ci sono le fotografie che testimoniano la presenza nella sala dei divi dei vari momenti. Il dancing aveva anche una sede estiva all’aperto al civico 3 di via Stradella nello spazio tra la strada e la ferrovia Torino-Milano, sede che è stata cancellata dai lavori del passante ferroviario nel 2009.

“C’è un luogo a Torino dove da oltre cinquant’anni si balla. Sono passate le generazioni e le mode, dalla sala da ballo ci si è
traghettati nel mondo della discoteca, eppure al Lutrario-Le Roi è sempre tempo di musica e di danza, da quando negli anni Sessanta si scoprì il tempo libero e la voglia di socializzare e di divertirsi. La sera si inizia alle 21: alla cassa il biglietto costa 7 euro per i cavalieri e 3 per le dame. Dentro il tempo si è fermato, con camerieri in giacca e papillon che portano vassoi con cocktails, aranciate e noccioline. In un’atmosfera tra Fred Buscaglione, che qui era di casa e ha lasciato il suo pianoforte rosso, e Fellini, si mescola un pubblico allegro e vitale, fatto soprattutto di ex ragazzi che qui hanno passato la giovinezza e non rinunciano alle loro serate danzanti, con garbo e ironia. Revival, concerti, musica dal vivo italiana e straniera per excursus che attraversano decenni di canzoni fino alle hit contemporanee più famose. Ultimamente stanno arrivando anche i giovani, quelli che lo sono fuori e dentro, e il Lutrario ritorna di moda, se lo merita proprio, dimostrando di continuare a essere un luogo felice e nostalgico, sempre accogliente. Certo, per intenditori.” – tratto da ArteSera, febbraio 2011