Bridget Baker – The Remains of the Father

Udine - 13/09/2013 : 13/10/2013

L'opera, realizzata dall'artista sudafricana in occasione di un programma di residenza a Nosadella.due nel 2012 e già presentata al MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna lo scorso autunno, giunge ora nel territorio d'origine di Giovanni Ellero, la cui storia ha ispirato il lavoro dell'artista.

Informazioni

Comunicato stampa

Venerdì 13 settembre 2013, alle ore 18.00 presso Casa Cavazzini Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Udine, l’artista sudafricana Bridget Baker presenterà l’opera video The Remains of the Father – Fragments of a Trilogy (Transhumance), in mostra fino al 13 ottobre 2013.
L'opera, realizzata dall'artista sudafricana in occasione di un programma di residenza a Nosadella.due nel 2012 e già presentata al MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna lo scorso autunno, giunge ora nel territorio d'origine di Giovanni Ellero, la cui storia ha ispirato il lavoro dell'artista



Di origini friulane, nato a Tricesimo nel 1910, tra il 1936 e il 1941 Ellero prestò servizio presso diverse Residenze e Commissariati come funzionario presso il Ministero dell'Africa Orientale Italiana, dove si trasferì con la moglie Pia Maria Pezzoli. L'eccezionalità del lavoro che vi svolse risiede, accanto alla sua degna attività diplomatica, nella ricerca che, in modo autonomo e col supporto quotidiano della moglie, scelse di perseguire e documentare ogni giorno in loco a stretto contatto con le popolazioni locali. Consapevole che per meglio amministrare è necessario conoscere, si adoperò per apprendere il tigrino e l’amarico, studiò usanze, legislazioni, abitudini familiari, documentò spostamenti e geografie, raccolse sigilli, discendenze e proverbi. Questa intensa opera di ricerca e raccolta diviene oggi non solo importante materiale storico-etnografico per gli studiosi africanisti, ma fonte primaria per la nostra memoria coloniale.

L’importante attività di Giovanni Battista Ellero era già stata ampiamente documentata nella mostra “Hic sunt leones”, organizzata dal Museo Friulano di Storia Naturale presso la ex Chiesa di San Francesco nel 2012. Con l'opera Bridget Baker la città rinnova l'attenzione su questo personaggio per svelarne aspetti inediti. 



Ulteriori approfondimenti sull’attività e sulla vita di Giovanni Battista Ellero saranno poi affrontati in un ciclo di incontri organizzati dal Museo Friulano di Storia Naturale di Udine presso Casa Cavazzini Museo di Arte Moderna e Contemporanea.