Brenno Dal Bon – Incontri con la pittura

Venezia - 04/08/2012 : 04/09/2012

Le opere di Brenno Dal Bon rivelano con sintetiche cadenze espressive, la complessa evoluzione delle tensioni dell’animo, proponendosi come esemplare interprete di una umana considerazione dell’esistenza, selettiva nei valori fondamentali e nei più puri sentimenti.

Informazioni

  • Luogo: LE BISTROT DE VENISE
  • Indirizzo: Calle Dei Fabbri 4685 - Venezia - Veneto
  • Quando: dal 04/08/2012 - al 04/09/2012
  • Vernissage: 04/08/2012 ore 17.30
  • Autori: Brenno Dal Bon
  • Generi: arte contemporanea, personale

Comunicato stampa

Le opere di Brenno Dal Bon rivelano con sintetiche cadenze espressive, la complessa evoluzione delle tensioni dell’animo, proponendosi come esemplare interprete di una umana considerazione dell’esistenza, selettiva nei valori fondamentali e nei più puri sentimenti. L’artista si lascia guidare dall’innata capacità introspettiva, innestando con intensità, nell’armonica scansione della creatività e alimentata dalla sensibilità percettiva e dalla fantasia.
Egli riesce a dimensionare con equilibrio il desiderio di rappresentare le cose con raziocinio e l’interiore spinta che lo sollecita a riflessioni di largo respiro

La spontaneità nel movimento finisce col nascondere le difficoltà compositive e tecniche richieste nell’esecuzione delle sue opere, una grande capacità di sintesi e il completo possesso dei mezzi realizzativi, che gli ha consentito di ottenere autentiche e godibili opere d’arte. (p.r.)
Dal Bon Brenno è nato a Venezia il 18 settembre 1937, dove vive e lavora. E’ stato costruttore di mobili in stile e lacche veneziane stile ‘700. Ha partecipato tre volte alla Fiera di Padova, poi alla Mostra Internazionale dell’artigianato a Firenze. Nelle varie partecipazioni ha conseguito:
1° premio al concorso internazionale per la scultura tuttotondo – Scuola Granda San Teodoro in Venezia;
Tre primi premi ai concorsi di “Ruga Giuffa” a Venezia per la pittura e la grafica;
1° premio al concorso nazionale “VEIO” con scultura a tuttotondo;
1° premio al concorso nazionale “VEIO” (incisione su vetro);
1° premio alla Fiera di Padova con scultura tuttotondo;
1° premio a Firenze (Fortezza da Basso) con scultura tuttotondo;
1° premio Coppa Ponzano Veneto (Tv) con scultura tottotondo;
1° premio internazionale “La Telaccia” a Torino con scultura tuttotondo;

Nel 1984 è stato impegnato per circa dodici mesi alla realizzazione, su commissione, dell’emblema della Regione Veneto con un altorilievo del peso di circa 14 q.li in noce nazionale, tutt’ora esposto a palazzo Balbi, sede della Regione stessa.