Braendli | Accardi | Lancetti Tellini

Capalbio - 31/05/2014 : 06/07/2014

L'Associazione Culturale Il Frantoio - Capalbio di Maria Concetta Monaci è lieta di presentare le opere di Andrea Oscar Braendli – Carla Accardi – Francesca Lancetti Tellini.

Informazioni

Comunicato stampa

L'Associazione Culturale IL FRANTOIO - Capalbio di Maria Concetta Monaci è lieta di presentare le opere di Andrea Oscar Braendli – Carla Accardi – Francesca Lancetti Tellini. Per commemorare la sua recente scomparsa avvenuta lo scorso febbraio, Il Frantoio ha voluto dedicare un omaggio a Carla Accardi (Trapani, 1924 - Roma, 2014), grande e importante maestra dell'astrattismo e pioniera del femminismo in Italia, con una piccola selezione di lavori degli anni ottanta e novanta fra cui una carta ancora inedita che l'artista realizzò proprio a Capalbio

La libertà espressiva del suo linguaggio segnico-formale che, nel corso della sua lunga e fruttuosa carriera, è stato più volte declinato anche in sperimentazioni di natura ambientale, ben si coniuga con le più intimistiche enunciazioni immaginative di Andrea Oscar Braendli (Milano, 1950 - Bombinasco Ticino, 2009), dove squisite e spesso rigogliose elaborazioni pittoriche sono addensate su superfici miniaturizzate e ridotte a pochi centimetri quadrati. Artista assai singolare A. O. Braendli nasce in una famiglia svizzera, colta e amante delle arti figurative. Ha svolto da autodidatta una grandissima e intensa attività pittorica, lontano dalle vicissitudini del mondo dell'arte e del mercato, conclusasi con la sua prematura scomparsa e lasciando circa 2500 lavori ancora inediti di piccole e piccolissime dimensioni di cui soltanto una parte è stata esposta per la prima volta a gennaio presso la Fondazione Mudima a Milano. Questa mostra mira così a scoprire la sua opera attraverso una selezione di circa 100 lavori da osservare ed analizzare con particolare attenzione, in cui è possibile cogliere un immaginario simbolico e fervido di visionaria vivacità attraverso pennellate delicate e rapidissime, frutto di un ingegno raffinato ed introverso e dotato di fine ironia. Sarà disponibile il libro “Oscar Andrea Braendli. Un osservatore del mondo” con testi di Sergio Dangelo, Davide Di maggio, Gianluca Ranzi per le edizioni Mudima. La mostra gode del patrocinio dell'Istituto Svizzero di Roma. Francesca Lancetti Tellini (Roma, 1970), nipote del noto stilista Pino Lancetti con il quale ha collaborato, oltre agli studi di psicologia ha frequentato l'Accademia di Belle Arti di Roma e la Scuola Libera del Nudo di Via di Ripetta. Una selezione di circa 20 lavori su carta e su tela e di varie dimensioni, alcuni dei quali realizzati appositamente per l'occasione, riesce ad esprimere al meglio la sensibilità dell'artista che, da curiosa osservatrice, ama ritrarre oggetti di varia natura, scelti seguendo un'idea ben precisa e inaspettatamente accostati in composizioni fantasiose, vivaci e dal sapore onirico, dove la figura umana non è mai presente ma allusivamente richiamata dagli oggetti stessi che ne diventano indizio e traccia, provocando un senso di sospensione ambigua e divertita.