Blue and Joy – Even the wind gets lost in Napoli

Napoli - 03/07/2014 : 03/09/2014

Palazzo Reale presenta un'installazione ambientale del duo Blue and Joy, Daniele Sigalot (Roma, 1976) e Fabio La Fauci (Milano, 1977), artisti italiani con base a Berlino da più di 6 anni.

Informazioni

  • Luogo: PALAZZO REALE
  • Indirizzo: Piazza Del Plebiscito 1 - Napoli - Campania
  • Quando: dal 03/07/2014 - al 03/09/2014
  • Vernissage: 03/07/2014 ore 18
  • Autori: Blue & Joy
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: dal lunedì a venerdì 9.00-16.30; sabato h 10.00-16.30; domenica 10.00-13.30
  • Email: artragalleria@tin.it
  • Patrocini: del Comune di Napoli

Comunicato stampa

Palazzo Reale presenta un'installazione ambientale del duo Blue and Joy, Daniele Sigalot (Roma, 1976) e Fabio La Fauci (Milano, 1977), artisti italiani con base a Berlino da più di 6 anni.
La mostra intitolata “EVEN THE WIND GETS LOST IN NAPOLI”, allestita nella Sala delle Colonne Doriche di Palazzo Reale, porta a Napoli – rielaborandola - la grande installazione presentata a dicembre 2013 alla Triennale di Milano: oltre 500 sculture di alluminio riproducenti aeroplanini di carta invaderanno l'ex Rimessa delle Carrozze e circonderanno una delle colonne doriche al centro della sala con un vortice di colori e forme


La grande installazione ambientale si approprierà della Sala delle Colonne Doriche ponendosi in relazione costante con l'architettura che la ospita, conducendo il visitatore attraverso un'esperienza visiva avvolgente, in cui il colore attraversa lo spazio e la forma permette di abbandonarsi a suggestioni.
Oltre ai paperplanes che dominano la sala, le pareti della rimessa delle carrozze di Palazzo Reale ospiteranno una decina di altri lavori con i quali Blue and Joy di nuovo si trasformano in alchimisti, e trasformando l'alluminio in carta, ci permetteranno di attraversare il loro mondo fatto di ironia e leggerezza.
Sarà presente una trilogia di missive ovvero tre grandi lettere (di alluminio appunto) indirizzate al Destino, al Futuro e all'Arte: una lettera di licenziamento per giusta causa, una lettere di scuse e, infine, un appello.
Un vento fresco dunque quello che portano Blue and Joy a Napoli. Un vento che, come suggerisce il titolo della mostra, si è perso tra i vicoli della città.