Bitter oranges

Roma - 27/11/2015 : 19/12/2015

L’esposizione documenta le condizioni di vita e di lavoro dei migranti impiegati come forza lavoro in molti degli agrumeti del Sud Italia ed è il risultato di un progetto etnografico durato tre anni.

Informazioni

  • Luogo: SALA 1
  • Indirizzo: Piazza Di Porta San Giovanni 10 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 27/11/2015 - al 19/12/2015
  • Vernissage: 27/11/2015 ore 19
  • Curatori: Carole Reckinger, Gilles Reckinger, Diana Reiners
  • Generi: fotografia
  • Orari: 28 novembre – 19 dicembre 2015 chiuso il lunedì e i festivi. Martedì-sabato 16.30-19.30

Comunicato stampa

Venerdì 27 novembre alle ore 19.00 presso la Sala 1 in Roma, inaugura il reportage fotografico BITTER ORANGES. L’esposizione documenta le condizioni di vita e di lavoro dei migranti impiegati come forza lavoro in molti degli agrumeti del Sud Italia ed è il risultato di un progetto etnografico durato tre anni.
Gli etnologi Diana Reiners e Gilles Reckinger insieme alla fotografa e politologa Carole Reckinger hanno visitato regolarmente i braccianti di Rosarno raccogliendo così una ricca documentazione analitica che comprende fotografie, filmati e testimonianze audio

A produrre parte del materiale, i migranti stessi, che, con cinque macchine fotografiche compatte hanno documentato le proprie condizioni di vita, testimoniando povertà ed emarginazione, ma anche reciproco sostegno e collaborazione.
Obiettivo dell’esposizione è sensibilizzare il grande pubblico, mostrando le condizioni di vita dei braccianti, come parte di un’unica tematica che comprende non solo la politica migratoria, ma anche la pressione sui prezzi nella produzione dei generi alimentari e la precarizzazione delle ultime fasce lavorative.

Partecipano all’inaugurazione, con tavola rotonda, Antonello Mangano, Gilles Reckinger, Diana Reiners, Carole Reckinger e Montaser Ishaq Mohamed. Modera Elisabeth Steinmayr.

L’esposizione rimarrà aperta fino al 19 dicembre e sarà visitabile dal martedì al sabato dalle ore 16.30 alle 19.30.