Biblioteca più Grande del Mondo

Torino - 06/04/2022 : 06/04/2022

Nel quartiere Barriera di Milano un intervento di riqualificazione urbana a colpi di street art e realtà aumentata, realizzato con gli artisti: Vito Navolio, gli Howlers Bios, Gioele Bertin e Francesca Melina e la partecipazione delle scuole del territorio, grazie al supporto della società di consulenza e servizi Nhood.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA COMMERCIALE AUCHAN
  • Indirizzo: corso Romania 460 - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 06/04/2022 - al 06/04/2022
  • Vernissage: 06/04/2022 ore 10.30
  • Generi: inaugurazione

Comunicato stampa

Nel quartiere Pietralta prende vita un intervento di riqualificazione urbana a colpi di street art e realtà aumentata, ispirato alla figura e agli scritti del Sommo Poeta, grazie al progetto culturale “La più grande biblioteca del mondo”, promosso da Centro commerciale Porte di Torino di Nhood, società di consulenza e servizi immobiliari a 360 gradi specializzata in progetti di riqualificazione urbana, in collaborazione con MAU-Museo di Arte Urbana, Bepart Società Cooperativa Impresa Sociale, MAUA-Museo di Arte Urbana Aumentata e l’Agenzia 10EVENTI di Torino



Un omaggio alla grande tradizione libraria ed editoriale di Torino e a Dante Alighieri, di cui nel 2021 sono ricorsi i 700 anni dalla scomparsa.

L'iniziativa ha ottenuto il patrocinio di Regione Piemonte, Città di Torino, Circoscrizione 6, Accademia Albertina di Belle Arti, Salone Off del Libro.

Diversi gli interventi artistici che sono stati realizzati, sotto il coordinamento di Edoardo Di Mauro, Direttore del MAU e dell'Accademia Albertina, e che si articoleranno ulteriormente nei prossimi due anni.

I primi hanno interessato il parcheggio del piano superiore del Centro Commerciale Porte di Torino, da cui si gode una suggestiva vista sulla città e sulla collina: qui gli street artist Howlers, Gioele Bertin e Francesca Melina hanno realizzato una grande pittura murale, dove la figura di Dante è fiancheggiata dalla Divina Commedia e dagli altri suoi componimenti che hanno reso celebre in tutto il mondo il Dolce Stilnovo.

Le copertine di questi libri prenderanno letteralmente vita, grazie alle sei installazioni in realtà aumentata realizzate dagli studenti delle scuole del territorio, durante i laboratori creativi di sceneggiatura, recitazione e riprese video, curati dalla Cooperativa impresa sociale Bepart. Inquadrandole con lo smartphone - utilizzando la app Bepart, scaricabile gratuitamente da Play Store e iOS - il pubblico vedrà comparire delle animazioni, ovvero dei brevi videoclip ispirati alle trame e ai personaggi di alcuni dei più grandi classici della letteratura, con cui gli studenti si sono confrontati durante i workshop alla scoperta di una nuova tecnologia digitale.

Sempre dal piano superiore del Centro, o direttamente dal piano terra, nell’area eventi, si può ammirare anche l'intervento di Vito Navolio, che ha realizzato un’opera di grande impatto visivo, dedicata alla lettura come pratica quotidiana, con volti di giovani e bambini immersi nelle pagine di un libro, anch’essa animata in realtà aumentata nei workshop con gli studenti. “La più grande biblioteca del mondo”, infatti, costituisce un naturale proseguimento del progetto iniziato nel novembre 2014, pensato e realizzato sempre dall’Agenzia 10Eventi, con la partecipazione di vari artisti coordinati dallo stesso Navolio, di 17 “Panchine d’Autore”, che da allora sono state periodicamente restaurate e talvolta modificate, con l’intento di portare l’arte e la creatività contemporanee in un luogo frequentato da molte persone di varia cultura ed estrazione sociale, al fine di renderlo più piacevole ed aggregante.

L'evento si avvale del patrocinio di: Regione Piemonte, Città di Torino, Circoscrizione 6, Accademia Albertina di Belle Arti, Salone Off del Libro.

Per ulteriori informazioni: www.porteditorino.it/eventi/arts-in-progress