Belvedere

Roma - 12/12/2012 : 16/12/2012

Torna a Roma la terza edizione di Belvedere, una rassegna di quattro giorni che presenta il meglio della "visual culture" su carta stampata, dai visual magazine agli art book. IED, MACRO – Museo d’Arte Contemporanea Roma e La Casa delle Letterature di Roma celebrano l’evoluzione dell’editoria contemporanea.

Informazioni

Comunicato stampa

BELVEDERE
International Visual Magazine + Art Book IED Festival - 3rd edition
dal 12 al 16 dicembre 2012

Torna a Roma la terza edizione di BELVEDERE, una rassegna di quattro giorni
che presenta il meglio della "visual culture" su carta stampata, dai visual magazine agli art book.
IED, MACRO – Museo d’Arte Contemporanea Roma e La Casa delle Letterature di Roma celebrano l’evoluzione dell’editoria contemporanea




Dal 12 al 16 dicembre 2012 prende il via a Roma la terza edizione di BELVEDERE, appuntamento dedicato all’editoria creativa con un’attenzione particolare alla nuova generazione di visual magazine e art book.

Il festival, organizzato dall’Istituto Europeo di Design di Roma, e diretto da Luigi Vernieri, Direttore di IED Visual Communication, è in piena sintonia con i contenuti di ricerca della Scuola e delle due realtà culturali coinvolte quest’anno: il MACRO – Museo d’Arte Contemporanea Roma e La Casa delle Letterature di Roma.
L’evento gode del patrocinio della Provincia di Roma e dell’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale.

Protagonisti i visual magazine e gli art book, prodotti editoriali all’apice del linguaggio visivo della contemporaneità, che spaziano dalla grafica alla fotografia, dalla urban art alla pubblicità.

Una delle novità di questa edizione di BELVEDERE è l’esposizione di visual magazine e art book all’interno di un museo d’arte contemporanea come opere d’arte esse stesse e non come letture complementari. Nella cultura contemporanea in cui le arti visive si sono avvicinate, fuse e sovrapposte con altre forme di creatività come la pubblicità, l’illustrazione ecc., il MACRO offre un palcoscenico innovativo e al tempo stesso un contesto ideale, per dare la giusta visibilità alle riviste che fanno della provocazione visiva, della densità delle immagini, della ricerca iconografica una forma d'arte.

«Nella cultura visiva contemporanea - spiega Luigi Vernieri - il confine tra una immagine artistica e una che non viene considerata tale, è spesso molto sottile. Sono sempre più importanti la sensibilità di chi guarda, la cultura di riferimento, il contesto. Ecco perché l'esposizione di BELVEDERE in qualche modo sfida i nostri luoghi comuni su ciò che sappiamo o pensiamo di sapere rispetto al mondo delle immagini, della grafica, della fotografia, in una parola della comunicazione visiva».

Il MACRO ospita una selezione di 100 visual magazine in un allestimento che prende spunto dal racconto delle età della vita. Una selezione delle migliori copertine di riviste internazionali che ritraggono volti di donna e di uomini, saranno accostati per formare da un lato il ciclo della vita della donna, e dall’altro quello dell’uomo.

Presso La Casa delle Letterature di Roma in mostra gli art book, progetti aperiodici dal grande impatto visivo, una sezione di libri che fa di questi lavori gli avamposti di un nuovo fabbisogno di stimoli e idee rinnovate.
Nello stesso luogo, il 13 dicembre, avrà luogo la presentazione di A., edito da Tricromia, pubblicazione dell’illustratore Riccardo Mannelli, coordinatore del corso triennale di Illustrazione dello IED. La pubblicazione raccoglie i disegni a matita e grafite di un book originale, utilizzati poi per il libro realizzato nello stesso formato e con lo stesso fascino del book originale.
Il libro si avvale della presentazione di Ascanio Celestini che trasforma l'incontro con A., la modella dell'artista, in un racconto intenso e realistico che dialoga continuamente con i disegni di Mannelli.

Nell’ambito di BELVEDERE, il 14 dicembre 2012 nella sede IED Moda di Testaccio, si terrà un’open lesson sui fashion magazine tenuta da Pino Vastarella di Estilé Bookstore, un excursus sulle riviste tradizionali di moda e su quelle più all’avanguardia, tutte contraddistinte da immagini di moda e still life che caratterizzano la nuova comunicazione di tendenza.