Barbara Prenka e Alessandra Novaga – Drifting on the echoes

Chiasso - 12/05/2022 : 12/06/2022

Mostra doppia personale.

Informazioni

  • Luogo: SPAZIO LAMPO
  • Indirizzo: via Livio 16 6830 - Chiasso - Lombardia
  • Quando: dal 12/05/2022 - al 12/06/2022
  • Vernissage: 12/05/2022
  • Autori: Alessandra Novaga, Barbara Prenka
  • Generi: arte contemporanea, doppia personale

Comunicato stampa

In occasione dell'edizione 2022 di ChiassoLetteraria dal titolo Porti, l’associazione Grande Velocità ospiterà a Spazio Lampo un dialogo tra l’artista kosovara Barbara Prenka e la musicista italiana Alessandra Novaga.

La materia pittorica si arricchisce, nel lavoro di Barbara Prenka, di un’energia che agisce in relazione all’ambiente che la circonda e allo stesso tempo la rende autonoma rispetto ad esso

Carichi di intuizione e spontaneità, di progetto e imprevisto, i suoi gesti delicati donano al colore una forma e una tridimensionalità che si modella in relazione a quella dello spazio espositivo, seguendo e avvolgendo i suoi pieni e i suoi vuoti. Con l’aspetto di una trapunta minuziosamente confezionata dalle mani dell’artista, la pittura-oggetto di Barbara Prenka si spiegherà a Spazio Lampo in un morbido fluire di sfumature, avvolgendolo di una patina familiare e accogliente, un porto sicuro in cui trovare agio e conforto, in cui riconciliarsi con la dimensione domestica che negli ultimi mesi è stata campo di forti contraddizioni.

Lasciandosi ispirare da questo ritmo cromatico, dalle 20:30 Alessandra Novaga trasformerà le morbidezza e fluidità del lavoro di Prenka in suggestioni sonore, creando una traccia che si avvolgerà all’opera come un riverbero e che rimarrà udibile per tutta la durata della mostra.

Con l’intento di creare uno scambio attivo tra gli eventi del Festival Chiasso Letteraria, l’inaugurazione della mostra, giovedì 12 maggio, si svolge in concomitanza con “Dédicace”, una performance a cura della compagnia La PP – Romane Peytavin e Pierre Piton in cui un gruppo di ballerini danza improvvisando sui ritmi di canzoni scelte dagli spettatori. Una sorta di “juke-box maratona” che avrà luogo in via dei Chiesa 1 dalle 18:00 alle 20:30 a intervalli di 10 minuti, accessibile a gruppi di massimo 5 persone per volta.

Barbara Prenka (Gjakova, Kosovo, 1990) diplomata con il professor Carlo Di Raco all'Accademia di Belle Arti di Venezia, vive e lavora tra Venezia e Bolzano e Berlino. Nel 2022 partecipa alla collettiva Venice Time Case, curata da Luca Massimo Barbero presso Galerie Italienne, Parigi. Nel 2021 partecipa alla collettiva Make me a coffee make me a sandwich curata da Natalija Vujosevic presso la Galeria17 , Prishtina - alla collettiva presso la galleria Sans Titre (2016) curata da Romain Sarrot, Parigi - alla collettiva Venice Time Case a cura da Luca Massimo Barbero presso la galleria Tommaso Calabro, Milano - alla mostra personale Shelter Lines a cura di Edoardo Monti a Palazzo Monti - alla residenza artistica a Palazzo Monti Brescia, a cura di Edoardo Monti. Nel 2020 partecipa a Whatever It Takes presso A plus A gallery a cura di Curatorial School Venice - a Pesi Massimi presso Spazio Punch a cura di Augusto Maurandi. Nel 2019 partecipa alla residenza artistica Bocsart Cosenza, a cura di Giacinto Di Pietrantonio - Nel 2018 partecipa ad Artissima stand n.30 Fiera di Torino - Charming Encounters a cura di Dionisio Gavagnin e Marina Bastianello.

Alessandra Novaga è una chitarrista coinvolta principalmente nella nuova musica, la composizione, l’improvvisazione e la performance. Ha suonato in Festival come Angelica, Donaueschinger Musiktage, Himera Festivaali, Festival dei Due Mondi, a Cafè OTO (London), ISSUE Project Room (New York). Lavora spesso con il teatro collaborando principalmente con Elena Russo Arman, del Teatro dell’Elfo di Milano. Ha suonato con Stefano Pilia, Loren Connors, Elliott Sharp, Nicola Ratti, Patrizia Oliva, Massimo Falascone, tra gli altri. In solo ha pubblicato Movimenti Lunari, La Chambre des jeux sonores, Fassbinder Wunderkammer e I Should Have Been a Gardener. Vive e lavora a Milano.

L’Associazione Grande Velocità ci tiene particolarmente a ringraziare per il sostegno alla programmazione annuale il Comune di Chiasso, Repubblica e Cantone Ticino - Fondo SWISSLOS e Pro Litteris.