Astrid Kirchherr with the Beatles

La Spezia - 14/04/2018 : 17/06/2018

Una retrospettiva che ripercorre la storia degli anni formativi dei Beatles nell’Amburgo del dopoguerra – i cosiddetti “Hamburg Days” – attraverso gli scatti della fotografa tedesca che non solo immortalò il gruppo negli anni iniziali della carriera, ma ne influenzò profondamente lo stile trasformandolo in quello che tutti oggi conosciamo.

Informazioni

  • Luogo: FONDAZIONE CARISPEZIA
  • Indirizzo: via D. Chiodo 36 - La Spezia - Liguria
  • Quando: dal 14/04/2018 - al 17/06/2018
  • Vernissage: 14/04/2018 ore 18
  • Autori: Astrid Kirchherr
  • Generi: fotografia
  • Orari: dal lunedì al venerdì 10.00-13.00 e 16.00-20.00 sabato e domenica 10.00-20.00
  • Patrocini: una mostra promossa da Fondazione Carispezia a cura di ONO arte contemporanea in collaborazione con Ginzburg Fine Arts Organizzata da Fondazione Eventi e Iniziative sociali società strumentale della Fondazione Carispezia

Comunicato stampa

Fondazione Carispezia inaugurerà sabato 14 aprile (ore 18.00) presso i propri spazi espositivi la mostra “Astrid Kirchherr with the Beatles”, una retrospettiva che ripercorre la storia degli anni formativi dei Beatles nell’Amburgo del dopoguerra – i cosiddetti “Hamburg Days” – attraverso gli scatti della fotografa tedesca che non solo immortalò il gruppo negli anni iniziali della carriera, ma ne influenzò profondamente lo stile trasformandolo in quello che tutti oggi conosciamo


L’esposizione, a cura di ONO arte contemporanea in collaborazione con Ginzburg Fine Arts, sarà visitabile fino al 17 giugno e presenterà una ricca serie di scatti, la maggior parte in bianco e nero: dal primo vero e proprio servizio fotografico del gruppo a momenti privati che ripercorrono la stretta relazione tra i Beatles e la fotografa, oltre che la storia di un luogo e un periodo fondamentale per la band che ha cambiato la storia della musica pop.

Nell’agosto del 1960 l’impresario tedesco Bruno Koschmider scritturò i Beatles, una giovane band di Liverpool composta da John Lennon, George Harrison, Paul McCartney, Pete Best e Stuart Sutcliffe, per suonare rock’n’roll in alcuni dei club da lui gestiti sulla Reeperbahn, ad Amburgo. Una delle tante sere in cui suonavano al Kaiserkeller, andarono a sentirli la giovane fotografa Astrid Kirchherr – allora assistente del celebre fotografo Reinhart Wolf – e il suo fidanzato di allora Klaus Voormann. In poco tempo i due si legarono molto alla band. Astrid rimase colpita dal carisma di Stuart Sutcliffe, tanto che da lì a breve si sarebbero fidanzati. Qualche sera dopo il loro primo incontro, Astrid chiese ai Beatles di fare uno shooting fotografico, il primo ufficiale per la band. Da allora cominciò una relazione che sarebbe durata per tutta la vita. Fu lei che introdusse il gruppo all’arte e alla letteratura esistenzialista e che ne rivoluzionò il look grazie al suo spiccato senso stilistico: le giacche di pelle, gli stivali alla texana e i capelli con la banana lasciarono presto posto a completi, camicie e al più minimale taglio a caschetto che anche la fotografa sfoggiava e che sarebbe diventato presto uno dei simboli della band.