Astrazione e realtà

Firenze - 10/12/2015 : 31/01/2016

La mostra “Astrazione e realtà” è organizzata dall'Associazione degli Artisti Cinesi in Italia insieme all'Accademia delle Arti del Disegno di Firenze che, per la prima volta in assoluto, dedica una mostra ad un pittore cinese contemporaneo.

Informazioni

  • Luogo: ACCADEMIA DELLE ARTI DEL DISEGNO
  • Indirizzo: Via Orsanmichele 4 - Firenze - Toscana
  • Quando: dal 10/12/2015 - al 31/01/2016
  • Vernissage: 10/12/2015
  • Autori: Wang Hongjian
  • Curatori: Andrea Granchi
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: mar-sab ore 10-13 e 17-19 dom ore 10-13 lun chiuso

Comunicato stampa

Nitide come fotografie ed emozionanti in ogni impercettibile pennellata, le opere di Wang Hongjian esprimono in modo passionale ed empatico un'anima astratta attraverso il realismo della tecnica.
Per la prima volta una mostra personale dedicata al pittore cinese farà scoprire all'Italia un grande Maestro contemporaneo: l'esposizione “Astrazione e realtà”, a cura di Andrea Granchi, sarà ospitata nella sala esposizioni dell'Accademia delle Arti del Disegno (Via Ricasoli 68, Firenze) dal 10 al 30 dicembre

La mostra ricostruisce l’opera artistica di Wang Hongjian in un allestimento che spazia negli ultimi trent’anni della sua produzione: calligrafie e dipinti a inchiostro su carta di riso, in piena tradizione cinese, ma anche disegni a matita e grandi opere di pittura a olio iperrealiste di stampo nettamente occidentale. I soggetti che ritrae sulla tela sono persone umili, spesso contadini colti in un momento di stanchezza, oppure uomini e donne sorpresi nella loro quotidianità, nudità, debolezza. La presenza della natura è una costante, sfondo evocativo di una composizione quasi cinematografica. Le opere di Wang Hongjian sono spesso pregne di un valore sociale, rappresentano vicende drammatiche nella storia del suo Paese oppure ritratti di lavoratori stremati dalla fatica.

La mostra “Astrazione e realtà” è organizzata dall'Associazione degli Artisti Cinesi in Italia insieme all'Accademia delle Arti del Disegno di Firenze che, per la prima volta in assoluto, dedica una mostra ad un pittore cinese contemporaneo.