Aste 101 e 102

Roma - 27/05/2014 : 29/05/2014

Prosegue la stagione di Minerva Auctions con le consuete aste primaverili.

Informazioni

  • Luogo: MINERVA AUCTION - PALAZZO ODESCALCHI
  • Indirizzo: Piazza SS. Apostoli, 80 00187 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 27/05/2014 - al 29/05/2014
  • Vernissage: 27/05/2014 ore 15
  • Generi: asta

Comunicato stampa

Il 27 maggio si terrà l’asta del reparto di Dipinti e Disegni Antichi che propone un’inedita Susanna (stima € 90.000 - 120.000), di Marco Benefial (Roma 1684 - 1764), artista ribelle, mal gradito alla critica ufficiale, che nel raffigurare la scena mostra di voler indagare i reconditi aspetti della vita umana, curando la resa introspettiva più che la distaccata rappresentazione di un mondo perfetto: di grande formato e teatrale impatto visivo


Si prosegue con Allegoria dell’Abbondanza o della Primavera di Pietro Liberi (Padova 1614 - Venezia 1687)
stimata € 35.000 - 45.000; due opere di Andrea Vaccaro (Napoli 1604 - 1670): San Giovanni Battista proveniente dalla Collezione Dragonetti Cappelli de L'Aquila (stima € 24.000 - 28.000), Compianto su Cristo morto (stima € 20.000 - 30.000) e un monumentale vaso di Sèvres con coperchio, di epoca Napoleone III (stima € 3.500 - 4.500). Segnaliamo inoltre una rara Madonna con Bambino del Maestro della Madonna di Liverpool, uno dei più importanti allievi di Antoniazzo Romano e Piermatteo d’Amelia (stima € 8.000 - 12.000).

Lo stesso giorno, a seguire, il dipartimento di Arte del XIX secolo propone una nutrita selezione di opere.
Spicca l’opera L’Antico Lung’arno delle Grazie di Lorenzo Gelati (Firenze 1824 - 1895), (stima € 18.000 - 25.000), che rappresenta una preziosa testimonianza pittorica ed iconografica della Firenze del tempo. Interessanti due dipinti di Nicolò Barabino (Sampierdarena 1832 - Firenze 1891), I Vespri Siciliani e Carlo VIII e Pier Capponi (stimati entrambi € 3.000 – 5.000), che costituiscono i bozzetti per i due famosi affreschi presenti in Palazzo Celesia a Genova. Infine si segnala una serie di tavolette di Giuseppe de Nittis (Barletta 1846 - Saint Germain en Laye 1884), risalenti ai primissimi anni ‘70 dell’Ottocento e raffiguranti suggestivi e sintetici studi eseguiti sulle falde del Vesuvio (vd. Lava del Vesuvio, stima € 11.000 - 15.000).

Il 29 maggio va in scena il reparto di Gioielli, Orologi e Argenti, che per quest’asta propone un catalogo di altissimo livello.
Molti i nomi di richiamo tra cui una nutrita selezione di lotti firmati Webb (spilla Pegasus anni ’60 stima €18.000 – 25.000), Boucheron (anello in platino anni ’40 stima €9.000 – 12.000), uno splendido collier in oro giallo di Van Cleef and Arpels (stima 16.000 – 20.000), Cartier. Numerosi gli oggetti firmati Bulgari, tra cui un anello in platino con un grande smeraldo degli anni ’60 (stima €12.000 – 14.000), un prezioso collier in platino con 103 diamanti (stima €45.000 – 60.000), e una parure in oro giallo di ispirazione orientale (stima € 24.000 – 30.000).
Tra le curiosità segnaliamo una piccola sezione dedicata ai gioielli d’artista tra cui un’inedita spilla in oro con rubini, smeraldi e brillanti di Giorgio de Chirico, I Gladiatori, datata 1955-’60. Infine, pregevole, un trittico di sculture in argento, Napoli, 1930, del cesellatore Luigi Avolio.