Arturo Vermi – Progetto per una rosa

Monza - 02/12/2018 : 10/01/2019

Una mostra poetica per raccontare un Vermi inedito attraverso la più intima e privata delle sue collezioni, mai vista prima.

Informazioni

  • Luogo: LEO GALLERIES
  • Indirizzo: Via De Gradi 10 - Monza - Lombardia
  • Quando: dal 02/12/2018 - al 10/01/2019
  • Vernissage: 02/12/2018 ore 17,30
  • Autori: Arturo Vermi
  • Curatori: Simona Bartolena
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: mar-ven e dom 15.00/19.00 sab 10:00/13:00 – 15:00/19:00

Comunicato stampa

Il titolo già racconta: “Progetto per una rosa”. Non è facile e neppure immediato riuscire a vestire di arte e poesia una delle icone più classiche, usate e scontate del repertorio amoroso di tutti i tempi. Eppure Arturo Vermi ci è riuscito, con la serie di opere “Progetto per una rosa”, in mostra dal 2 dicembre e fino al 10 gennaio alla Leo Galleries



«Le Rose, serie apparentemente autonoma nella produzione del Vermi, fanno la loro comparsa negli anni Ottanta e possono sembrare strane se confrontate con il rigore e il segno essenziale della sua più nota produzione – scrive Simona Bartolena, curatrice della mostra, nel testo del libretto che accompagna l’allestimento -. Le rose sono parte integrante di un processo creativo che non si preclude esperienze inaspettate e incursioni nel figurativo, nella terza dimensione della materia e in linguaggi assai diversi».

Una produzione delicata e gioiosa, dove accanto allo stelo e ai petali generosi si trovano microchip, in un dialogo inaspettato eppure naturale tra la natura e la tecnologia. Ma anche riproduzioni fedeli di mazzi di rose, dettagli dei petali e boccioli accennati. «Le Rose non sono sporadiche incursioni nel tema, ma piuttosto un preciso e motivatissimo piano esistenziale – continua Bartolena nel testo critico -. Sono l’ennesimo mattone che Vermi colloca nella costruzione del suo mondo di Felicità».

Una mostra poetica per raccontare un Vermi inedito attraverso la più intima e privata delle sue collezioni, mai vista prima. I fiori, infatti, erano spesso un omaggio d’amore per la moglie Anna e per i figli. E proprio la compagna di vita dell’artista sarà presente all’inaugurazione, insieme a Simona Bartolena.

«La raccolta dedicata alle rose assume una connotazione nuova e trova il suo posto nella ricerca storica, manifestando ancora una volta l’eredità di un artista illuminato che dichiara l’alleanza del progresso dell’arte e dell’uomo per ridare bellezza alla Terra, per far sbocciare una rosa sempre più bella», scrive Anna Vermi nelle pagine del catalogo.