Arte Orafa degli Abissi

Venezia - 28/05/2016 : 30/06/2016

Due artisti che forgiano preziosi micromondi con tecniche distinte ma in questo nuovo ciclo di lavoro con l'immaginario volto per entrambi alle profondità del mare.

Informazioni

  • Luogo: BOTTEGA D'ARTE GIBIGIANA
  • Indirizzo: Dorsoduro 1487 (30123) - Venezia - Veneto
  • Quando: dal 28/05/2016 - al 30/06/2016
  • Vernissage: 28/05/2016 ore 18
  • Generi: doppia personale, arti decorative e industriali
  • Orari: da martedì a sabato 10-16

Comunicato stampa

Arte Orafa degli Abissi
Mostra di Roberto Intorre e Elena Cipolato

28Maggio-30 Giugno 2016
Bottega d'arte Gibigiana Dorsoduro 1487 Fondamenta delle Zattere 30123 Venezia

La Bottega d’arte Gibigiana inaugura una nuova mostra questa volta dedicata all’arte orafa. L’intenzione è quella di proseguire nel percorso intrapreso già con precedenti esposizioni, dando spazio e luce ad artisti che usano tecniche e mestieri antichi per esprimersi e creare le proprie opere


L’allestimento si articolerà tra il laboratorio e gli spazi espositivi della bottega cercando una forte relazione tra gli ospiti e gli ospitanti, che coabiteranno in un ambiente vivo in quotidiano divenire.
Due saranno gli artisti ospiti, due orafi che forgiano preziosi micro mondi con tecniche distinte, ma in questo nuovo ciclo di lavoro, con l’immaginario volto per entrambi alle profondità del mare.
Roberto Intorre orafo non convenzionale è siciliano di Canicatti ma vive e lavora da anni a Palermo. Architetto di formazione ma fisiologicamente orafo, la sua passione estetica per il macro evolve rapidamente nel micro, attraversa con animo sanguigno diversi materiali e tecniche per trovare con il tempo un suo segno distintivo, una sua chiara e personalissima forma estetica.
Numerose sono negli anni le esperienze: la scuola di gioielleria contemporanea portoghese, la realizzazione di gioielli per spettacoli ed eventi di moda, le mostre e workshop. Ricordiamo le collaborazioni con la fondazione Teatro Massimo e Teatro di Verdura di Palermo e con la Triennale di Milano. Recentemente la sua collezione “Gocce di Magma” è stata scelta dal Britisch Museum di Londra per rappresentare l’artigianato di eccellenza ispirato all’identità siciliana.
Intorre inizia da autodidatta, la sua è una vera e propria fede, una ricerca inarrestabile di alchemico curioso che nei suoi monili insegue il carattere, la nobiltà e il potere dei metalli. Elena Cipolato veneziana, respira già dalla tenera età il mestiere; il padre talentuoso orafo ha una bottega storica in città, non c’è confine tra vita e lavoro, spesso il lavoro entra anche tra le mura di casa e Cipolato cresce in un ambiente creativo e stimolante. Una paziente evoluzione personale la porta in laboratorio a fianco del padre solo dopo aver intrapreso strade e mestieri “altri”. Di formazione teatrale lavora per molti anni come truccatrice nella lirica; allo Sferisterio di Macerata e alla Fenice di Venezia con maestri come Pier Luigi Pizzi e Hugo De Ana. Le sue mani preziose ed inquiete cercano nel mondo del teatro di figura spazio e poesia; frequenta la scuola di Cervia e crea diversi pupazzi e burattini per spettacoli.
In laboratorio ormai da anni si dedica alla tecnica a cera persa creando gioielli dal sapore squisitamente antico ma allo stesso tempo fuori da ogni connotazione possibile.